Brasile, Procura: sì a semilibertà Lula

Ex presidente è in carcere dall'aprile del 2018

(ANSA) - SAN PAOLO, 5 GIU - La Procura federale brasiliana ha inviato un parere al Tribunale Supremo di Giustizia (Stj) nel quale dichiara che l'ex presidente Luiz Inacio Lula Da Silva, in carcere dall'aprile del 2018, ha scontato una parte sufficiente della sua pena per poter accedere al regime di semilibertà.

Lula è stato condannato per corruzione e riciclaggio: il tribunale di prima istanza di Curitiba gli ha inflitto una pena di 9 anni e 6 mesi, poi diventati 12 anni ed un mese per decisione del tribunale di appello di Porto Alegre e successivamente ridotti a 8 anni e 10 mesi dal Stj nell'aprile scorso.

Il parere della Procura non è vincolante per l'Alta Corte, che dovrà ora prendere una decisione

sul caso dell'ex presidente, in una data ancora non fissata. La legge brasiliana stabilisce che un condannato deve aver scontato almeno un sesto della pena per aver diritto al regime di semilibertà, ma si tengono in conto anche altri fattori, come la condotta del detenuto.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community