Hong Kong,libero dipendente consolato Gb

Simon Cheng era stato arrestato con accuse di prostituzione

(ANSA) - PECHINO, 24 AGO - La polizia cinese di Shenzhen ha reso noto di aver liberato Simon Cheng, dipendente del Consolato generale britannico di Hong Kong arrestato l'8 agosto con accuse legate alla prostituzione e sottoposto a un periodo di detenzione amministrativa di 15 giorni.

Cheng, i cui diritti legali sono stati garantiti, ha "confessato i suoi atti illegali", ha scritto la polizia di Luohu, distretto di Shenzhen, in una nota diffusa sui social media. La conferma del rilascio e

del ritorno a casa è stata data dalla stessa famiglia di Cheng sulla pagina Facebook con cui ha seguito la vicenda. "Simon è tornato a Hong Kong", si legge in un post, in cui si precisa che ci vorrà "del tempo per riposare e recuperare", a conferma di un'esperienza non facile.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community