Duemila cartoline per ricordare la morte di Cambosu

Orotelli, il 21 novembre annullo speciale di Poste italiane Attesa per i vincitori del concorso intitolato allo scrittore

OROTELLI. Orotelli prepara una serie di iniziative per ricordare il 50° anniversario della morte del suo figlio più illustre: lo scrittore Salvatore Cambosu, morto a Nuoro il 21 novembre 1962 all’età di 67 anni. La ricorrenza verrà immortalata con un annullo speciale delle Poste italiane che, il 21 novembre, nella piazza di Orotelli, allestiranno un gazebo per annullare i francobolli. Il Comune ha deciso l’acquisto di due mila cartoline con stampata una frase tratta da un libro di Cambosu, che, una volta annullate con il timbro postale, verranno spedite a tutti gli emigrati del paese. «Oltre a certificare l’evento – sottolinea il sindaco, Nannino Marteddu – vogliamo ricordare in questo modo le profonde radici che legano gli orotellesi al proprio paese d’origine, così come era profondamente legato a Orotelli Salvatore Cambosu».

L’altra iniziativa messa in campo riguarda il primo premio letterario a carattere biennale intitolato all’autore di “Miele amaro”. Il primo concorso è stato bandito quest’anno. La giuria è al lavoro da due mesi per stabilire i vincitori i cui nomi saranno resi noti nell’ambito delle iniziative per il cinquantesimo anniversario della morte dello scrittore. Intanto, va avanti il progetto dell’amministrazione comunale e della Fondazione “Salvatore Cambosu” per l’acquisizione della casa natale dello scrittore e per la sua trasformazione in museo pubblico. Il finanziamento complessivo del progetto museale, che prevede anche un percorso letterario multimediale, è di 750mila euro messi a disposizione dalla Regione nell’ambito dei fondi garantiti da una speciale legge pro Cambosu approvata dal consiglio regionale. Il concorso di idee per la realizzazione del museo e del parco letterario cambosiano è stato vinto dallo studio tecnico di Cagliari dell’architetto Olindo Merone che ha

presentato il progetto preliminare. La giunta comunale ha già concesso il via libera. «Per l’approvazione definitiva – fa sapere il sindaco – dobbiamo aspettare il nulla osta della soprintendenza ai beni culturali che speriamo arrivi in fretta così da dare il via ai lavori in tempi brevi».

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista