orosei

Delegazione del Comune all’Euronetlang

OROSEI. Una delegazione del comune di Orosei, composta dagli assessori Daniela Contu e Franco Tore Bua, dall’antropologa Joyce Mattu e da Maria Teresa Mula della Pro loco, ha partecipato al terzo...

OROSEI. Una delegazione del comune di Orosei, composta dagli assessori Daniela Contu e Franco Tore Bua, dall’antropologa Joyce Mattu e da Maria Teresa Mula della Pro loco, ha partecipato al terzo evento di Euronetlang dedicato al tema “Lingue minoritarie e invecchiamento attivo” svoltosi dal 24 al 27 ottobre in Piemonte.

Il progetto, finanziato dall’Ue e sostenuto da Legautonomie e Focus Europe, è cominciato esattamente un anno fa proprio ad Orosei ed ha messo in rete territori che hanno una forte identità culturale e linguistica con lo scopo di valorizzare le specificità locali attraverso la collaborazione e cooperazione europea e lo scambio di esperienze con minoranze linguistiche di altre regioni e di altri stati membri della Ue. Un progetto che coinvolge 13 comuni europei (San Marzano di San Giuseppe, Orosei, Montecilfone, Acquaviva Collecroce, San Felice del Molise, Pomaretto, Prali, Perosa Argentina, Scutari, Abries, Chateauneuf de Faou, Unione comuni Besa, Grad Omis) e 5 lingue minoritarie (sardo, arbereshe, occitano, bretone, italo-croato). Il terzo appuntamento si è tenuto nelle terre occitane delle valli Chisone e Germanasca ed ha costituito anche un a valida occasione per presentare progetti di sviluppo locale che mettono insieme cultura, ambiente e turismo. I delegati del comune di Orosei, oltre a dare delucidazioni su leggi specifiche per la tutela della lingua sarda, hanno svolto

un’opera di promozione territoriale presentando, con l’ausilio di immagini video e descrizioni, gli edifici di maggiore interesse storico, le feste più significative (Chita Santa, Santa Maria’e Mare, Sant’Antoni’e s’ocu ed altre) e le spiagge e delle coste più belle di Orosei. (a.f.)

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Stampare un libro risparmiando: ecco come fare