jerzu

Con “Téssere” il tessuto rinasce

Anche Baunei e Cardedu nel progetto per riciclare i materiali usati

JERZU. Un solo nome. Molteplici le motivazioni. Tre i comuni coinvolti: Baunei, Cardedu e Jerzu. Si scrive “Tèssere”, si legge “il tessile trasformato”. L’idea progettuale è vincente e prevede il riuso e la conversione del materiale tessile usato, riconoscendo in esso una risorsa da inserire in un nuovo processo produttivo.

È il “vecchio” che diviene “nuovo”. Un modo diverso di fare economia, di produrre in maniera sostenibile e intelligente e, dunque, di creare opportunità lavorative.

Caratteristiche, modalità di svolgimento e realizzazione del progetto verranno illustrate durante la presentazione di stasera, inizio alle ore 16, nell’aula consiliare del comune di Baunei e domani sera, stessa ora, nei locali del comune di Cardedu. A ognuno il suo compito: i cittadini avranno la possibilità di conferire volontariamente il tessuto nei quattro centri di raccolta (Baunei, Santa Maria Navarrese, frazione di Baunei, Cardedu e Jerzu), dove avrà luogo l’inventario. Partono da qui i due segmenti di riutilizzo: il materiale verrà lavorato e trasformato all’interno di un laboratorio artigianale, aperto in due sedi dislocate a Baunei e Cardedu, i cui addetti – dieci donne, sei delle quali in situazione di difficoltà e disagio – utilizzeranno la tradizionale tecnica tessile ogliastrina de “as mantas de straciu”, coperte fatte da stracci, che prevede la creazione artigianale di coperte, tappeti, arazzi e altri complementi d’arredo di varie forme, colori e dimensioni.

Il tessuto che non potrà essere lavorato al telaio verrà trasformato con ago e filo per la realizzazione di tappeti, cuscini, tende, accessori e quanto verrà suggerito dalla fantasia delle lavoratrici, “tessere” di un mosaico che danno vita ad un disegno composito e variegato. A guidare

sapientemente i fili sul telaio progettuale, le coop. sociali “Schema Libero” di Baunei, capofila, e “L’Aquilone” di Jerzu. Protagonisti del partenariato, oltre alla Caritas diocesana, anche l’associazione interculturale “Al Madrasa Onlus” e il circuito nazionale “Fondazione con il sud”.

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

LE GUIDE DE ILMIOLIBRO

Corso gratuito di scrittura: come nascono le storie