Pentolaccia a cavallo, i premiati

I nomi delle pariglie vincitrici dell’evento organizzato a San Giovanni Battista

NUORO. La pentolaccia a cavallo nel rione nuorese di San Giovanni Battista ha fatto centro. Centinaia di persone hanno preso parte alla manifestazione equestre organizzata dal comitato della festa omonima che vede come priori Grazielle Goddi e Gian Domenico Moledda.

Sabato dalle prime ore del pomeriggio in via lollove si respirava la stessa aria che in queste ore si respira in vista della Sartiglia a Oristano. Oltre cento i cavalli giunti da diversi paesi del Nuorese che hanno preso parte alla spericolata corsa e alle spettacolari pariglie regalate al pubblico da cavalieri provetti.

Reminiscenze di antichi riti e gare legate alla sorte in cui la pentola di coccio da rompere, o l'anello da centrale, non era altro che simbolo di fortuna. Gruppi di tre cavalieri col volto mascherato si sono lanciati a folle velocità lungo la lingua di terra battuta preparata per l'occasione dagli organizzatori . Il primo di questo comitato eletto nel maggio scorso e che vanta il titolo di essere anche il comitato più giovane della storia della festa di San Giovanni Battista. Le trentadue pariglie hanno percorso il tragitto quattro volte avendo a disposizione quattro tentativi per centrare i tre bersagli. A classificarsi al primo posto la pariglia Sos Nugoresos formata da Giuseppe Sedda, Gianluca Piredda e Francesco Piredda che indossava il costume tradizionale. A seguire i cavalieri di Orani: Mauro Muggittu, Tonino Puddu e Tonino Deriu, abbigliati con costumi d'epoca mentre al terzo posto i 4 Mori di Onifai con in sella Antonio Caggiari, Eugenio Flore e Maurizio Sale tutti con il classico "vellutino" nero e con la camicia bianca . Tutte i fantini hanno dato prova di destrezza e i cavalli di eleganza mentre affiancati al galoppo miravano verso lo stesso obiettivo. Il premio per il miglior costume, invece, è andato alla pariglia Sas menu formata da Piera Pirari, Giovanna Bussa e Claudia Fadda. Grande soddisfazione è stata espressa dai priori e da tutto il comitato che fino alle ultime ore hanno lavorato

sodo. «È stato un piacevole sacrificio e vista la nostra passione per i cavalli abbiamo pensato di far rivivere il nostro rione con un evento che eravamo sicuri avrebbe attirato l'attenzione e l'interesse. Ringraziamo il Comune, le forze dell'ordine e i volontari del pronto intervento».

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller