Doppietta a canne mozze clandestina nel fienile, guai per un muratore

Incensurato di Noragugume è stato arrestato dai carabinieri di Dualchi

NUORO. Detenzione di arma clandestina: è questa l'accusa che ha portato all'arresto in flagranza di reato di Dario Demuru, muratore 50enne di Noragugume, incensurato. L'operazione è stata eseguita dai carabinieri della stazione di Dualchi supportati dai colleghi delle stazioni di Bolotana e Olzai.

Una perquisizione effettuata questa mattina all'interno di una proprietà intestata alla moglie di Demuru in agro di Noragugume, ha consentito ai militari di recuperare una doppietta a canne mozze occultata in mezzo al fieno, nonchè cartucce calibro 16, due delle quali due già inserite all'interno della camera di scoppio. Il muratore ha raccontato che si trattava di una

vecchia arma del padre importata dalla Germania. Ma l'arma è risultata invece clandestina e modificata.

Il magistrato della procura di Nuoro Marco Ulzega ha disposto l'arresto del muratore che è stato tradotto alla casa circondariale di Oristano in attesa dell'interrogatorio di garanzia.

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller