silanus

Meccanico denunciato per armi

Una fucile e una pistola trovati in officina durante una perquisizione

SILANUS. Deteneva un fucile con la matricola limata e una pistola giocatolo con la canna modificata, per cui è stato arrestato e assegnato agli arresti domiciliari in attesa di altre disposizioni dell’autorità giudiziaria. Le armi sono state trovate nell’officina di Alessio Mazzone, 29 anni, meccanico di Silanus, nel corso di una perquisizione eseguita nella mattinata di ieri dai carabinieri della locale stazione guidati dal maresciallo Carlo Castellucci. Nell’officina, quindi nel possesso del giovane, sono stati trovati un fucile a doppietta calibro 12 marca Benelli, perfettamente funzionante, al quale era stata cancellata la matricola. Non se ne conosce la provenienza. Sono in corso accertamenti per sapere se proviene da qualche furto e se sia stato utilizzato per compiere altri reati. Assieme al fucile è stata trovata anche la pistola giocattolo alla quale era stata modificata la canna. Le armi sono state poste sotto sequestro e vengono debitamente custodite dai carabinieri. Al termine delle formalità di rito, il giovane arrestato è stato accompagnato nella propria abitazione, dove dovrà rimanere in regime di arresti domiciliari e dove

si trova a disposizione dell’autorità giudiziaria. L’operazione che ha portato al sequestro delle armi e all’arresto del giovane rientra nei servizi predisposti nella zona dalla compagnia dei carabinieri di Macomer per prevenire i reati e contrastare la diffusione delle armi. (t.g.t.)

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller