Il parroco

«Due famiglie distrutte e una comunità disperata»

ORANI. L’intero paese si è riunito ieri pomeriggio nella parrocchia di Sant’Andrea Apostolo per dare l’ultimo saluto alla piccola Sofia Noli, scomparsa tragicamente a soli 11 mesi.La piccola bara...

ORANI. L’intero paese si è riunito ieri pomeriggio nella parrocchia di Sant’Andrea Apostolo per dare l’ultimo saluto alla piccola Sofia Noli, scomparsa tragicamente a soli 11 mesi.La piccola bara bianca, coperta da un cuscino di rose bianche, ha fatto il suo ingresso in chiesa poco dopo le 16.30, tra due ali di folla commossa. A seguirla c’era il papà, Antonio Noli, accompagnato dai familiari e da tanti parenti e amici, che non lo hanno mai abbandonato in questo difficile momento. La mamma Anna Pes, invece, non ha potuto partecipare ai funerali perché ancora ricoverata in ospedale. La messa, alla quale hanno partecipato anche tutte le autorità locali, è stata celebrata dal parroco don Riccardo Fenudi ed è stata accompagnata dal coro parrocchiale. «In determinate situazioni – ha detto don Fenudi nell’omelia – non si riesce a trovare le parole per aiutare chi vive nella sofferenza». Il parroco si è poi soffermato sui due giovani sposi, che ha definito «una vera famiglia cristiana, autentica immagine di quella di Nazaret, benedetta da Dio con il dono di Sofia»,. “Poi – ha continuato don Riccardo

– è arrivato quel sabato maledetto, che ha distrutto due famiglie e gettato nella disperazione un’intera comunità. Ora Sofia è volata in cielo. Noi crediamo che lei sia felice, con Dio e con gli angeli». «Signore – ha concluso il parroco – mandala a confortare il cuore dei suoi genitori».

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

SCRIVERE: NARRATIVA, POESIA, SAGGI

Come trasformare un libro in un capolavoro