Processione di barche e tre giorni di festa per la “Stella Maris”

Arbatax celebra la sua patrona con riti religiosi e civili Domenica la giornata clou: attese cinquantamila persone

ARBATAX. Inizieranno venerdì e termineranno domenica i festeggiamenti in onore della patrona della frazione tortoliese, la Madonna Stella Maris. Si tratta della festa più conosciuta e importante di tutta l’Ogliastra: ogni anno, nella giornata clou, ovvero la domenica, per la processione sul mare, nel periplo portuale, del simulacro della Madonna, seguita da decine di imbarcazioni, si registrano fra i 45e i 50mila presenti. I festeggiamenti terminano sempre intorno alla mezzanotte con un grande spettacolo pirotecnico nelle acque portuali, in concomitanza con la partenza del traghetto Tirrenia per Civitavecchia.

La tre giorni di festa in onore di Stella Maris avrà inizio venerdì, nel Centro pesca, dove alle ore 20,30 si terranno la sagra delle cozze e la gara della pastasciutta. Ci saranno anche balli in compagnia dei maestri Tonino e Rita. Sabato si partirà alle ore 18 con la gara dei sacchi nella via Lungomare. Si proseguirà un’ora più tardi con il primo “Memorial Maiorca”, dedicato a Franco, con il tuffo per la monetina nelle acque adiacenti il porto. Nel Centro pesca, pre-serata con la musica di Lollo e Gilberto e con il duo Enrico e Matteo. Alle 20,30 ci sarà la conosciuta e attesa sagra del pesce fritto. Alle 21,30 spettacolo by Soul action con “The crazy show”. A seguire, Gennaro Calabrese in “L’imitatore non è l’imitato”.

E si passa così alla domenica, giornata clou dei festeggiamenti della patrona arbataxina. Alle 7 avrà inizio la realizzazione di un’infiorata in porto. Alle 8,30 si terrà una gara di pesca, in porto, con la canna da riva. Alle 10 avrà inizio la “Veleggiata di Stella Maris” nel golfo di Arbatax. A organizzarla è il locale Circolo nautico. Alle 18,30 processione per le vie di Arbatax, accompagnata dalla Banda Cossu Brunetti di Nurri, dal gruppo folk sant’Anna Tortolì, dal gruppo folk Lotzorai, dal gruppo folk Janas di Sennori, dal gruppo folk Ruggeri di Pirri, dagli sbandieratori musici Città di Sassari, dai comitati e dall’Unitalsi. Alle 19.00, nella banchina di levante il vescovo Antonello Mura celebrerà la Messa. Alle 20 avrà inizio la processione in mare del simulacro della Madonna, seguito da decine di imbarcazioni.

Verrà effettuato, per una decina di volte il periplo delle acque portuali. Sarà lanciata una corona in ricordo di tutti i caduti in mare. Alle 21,30 esibizione dei gruppi folk nel Centro pesca. A mezzanotte chiusura dei festeggiamenti con un grande spettacolo pirotecnico nelle acque portuali.

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

SCRIVERE: NARRATIVA, POESIA, SAGGI

Come trasformare un libro in un capolavoro