Ruba un’auto: inseguimento con spari

NUORO. Sembrava una notte tranquilla come tante altre, quella tra lunedì e ieri, sulle strade della Baronia ma poco prima dell’una, la situazione è precipitata in pochi secondi. Sulla strada tra...

NUORO. Sembrava una notte tranquilla come tante altre, quella tra lunedì e ieri, sulle strade della Baronia ma poco prima dell’una, la situazione è precipitata in pochi secondi. Sulla strada tra Irgoli e Capo Comino, c’è una gazzella di carabinieri della compagnia di Siniscola che ha allestito un posto di blocco. Vedono una Bmw arrivare, le fanno cenno di fermarsi e via con il solito rituale «Patente e documenti per favore». Il conducente dell’auto, tuttavia, in quel momento, ha come un guizzo e anziché fermarsi ingrana la marcia e fugge. I carabinieri si lanciano all’inseguimento. L’auto davanti a loro corre come una dannata e macina diversi chilometri sulla Irgoli-Capo Comino. I due militari chiedono rinforzi: avvisano i colleghi della squadriglia di Monte Pitzinnu che sapevano essere proprio nella zona. L’inseguimento, insomma, fa nuovi proseliti. Saranno proprio i carabinieri della squadriglia di Monte Pitzinnu, dopo avere avvicinato l’auto appena sfuggita al controllo, a sparare ai pneumatici del mezzo per costringerlo a fermarsi. L’auto, alla fine, è costretta ad arrestare la sua corsa e ne viene identificato subito il conducente: si tratta di Antonio Puddu, 46 anni, di Oliena.

L’uomo viene arrestato per rapina impropria: la Bmw sulla quale era fuggito era stata

rubata a Oliena e Puddu la guidava ma non ha la patente, oltre a essere ubriaco. Ieri Puddu è finito a giudizio per direttissima: il suo arresto è stato convalidato e nei suoi confronti è stata disposta la custodia cautelare in carcere. Puddu è difeso dall’avvocato Angelo Manconi. (v.g.)

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller