Dalla California a Olzai a caccia di formaggi

Janet Fletcher è giunta in Sardegna per realizzare un reportage sull’arte casearia di Curreli

OLZAI. Dopo John Brunton giunto dall’Inghilterra per conoscere i formaggi di Olzai, nell’ultima settimana di giugno, dalla Californiana è stata la volta della giornalista Janet Fletcher, arrivata in Sardegna per realizzare un reportage sui formaggi sardi. Anche nella Barbagia di Ollolai, ma con l’unica tappa nel piccolo villaggio di Olzai per raccontare negli Stati Uniti l’arte casearia di Giovanni Agostino Curreli, il pastore che ha creato i formaggi pecorini Erkìles con caglio vegetale. Janet Fletcher è un’elegante signora che, da oltre trent’anni, scrive di specialità culinarie per giornali e importanti riviste americane. È autrice e coautrice di oltre venti libri e ha anche scritto la guida dei formaggi e birre artigianali. Nel corso della sua lunga carriera ha ricevuto numerosi premi. In Sardegna è arrivata accompagnata dal marito Douglas Fletcher per selezionare le varietà dei formaggi sardi, soprattutto quelli artigianali, per conto della rivista americana “Culture – The Word on Cheese”, Il quotidiano “Il Sole 24 Ore” l’ha definita «una autorità sull’universo del formaggio con l’ambizione di diventare archivio internazionale di specialità casearie».

Janet e Douglas Fletcher, instancabili viaggiatori, legati anche dalla grande passione per il cibo e vini di eccellenza, avevano già viaggiato nella Penisola italiana, ma non conoscevano la Sardegna. Sono arrivati a Olzai la sera del 2 luglio e, all’imbrunire, hanno visitato l’antico mulino idraulico nel rio Bisine. Il giorno successivo, di buon mattino, la giornalista americana ha assistito alla lavorazione dei formaggi e della ricotta nel caseificio Erkìles, realizzando una lunga intervista a Giovanni Agostino Curreli e al suo consulente caseario Bastianino Piredda. La lunga intervista di Janet è proseguita durante il pranzo a base di pietanze e prodotti locali, dove era presente anche l’esperto giornalista Dario Cappelloni per parlare dei migliori vini isolani. Nel tardo pomeriggio, Janet e Douglas Fletcher hanno lasciato il paese di Olzai per visitare l’agriturismo Testone di Nuoro; mentre il loro tour in Sardegna si è concluso il 7 luglio. E prima di rientrare nella contea di Napa Walley, Janet Ftletcher ha inviato questo breve ma caloroso messaggio a Curreli: «Ciò che ricorderò di più della mia visita a Olzai sono il notevole calore, l’ospitalità e la gentilezza dei suoi abitanti. È stata

anche una grande opportunità aver potuto vedere il caseificio Erkiles e conoscere Giovanni Agostino Curreli. Ammiro la sua opinione e la sua passione e sono rimasta davvero impressionata dai suoi formaggi che ho assaggiato. Spero di trovare presto i formaggi dell’azienda Erkiles negli Usa».

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro