lanusei

Sfida a sei con le “Ogliastriadi”

La manifestazione è in programma domenica nel bosco di Selene

LANUSEI. Tu chiamale, se vuoi, “Ogliastriadi”. Un esperimento ludico e sportivo singolare e spassoso quello targato Agugliastra.it, l’associazione di promozione sociale presieduta da Giorgio Altieri, che ha pensato a una domenica diversa per il 14 settembre prossimo nell'oasi naturalistica Selene, a Lanusei. Parole d’ordine: divertimento e condivisione. Sì, perché il senso del ritrovarsi insieme nel polmone verde lanuseino è legato all'intenzione di rendere sempre più salda e coesa la terra ogliastrina sotto la bandiera dello sport e dell’amicizia. Vietato annoiarsi, dunque. L’agonismo? Solo quello sano che porta a partecipare con impegno, ma che tutti unisce con un sorriso. La prima edizione delle Ogliastriadi vedrà sfidarsi i sei paesi che compongono l’Unione dei comuni d’Ogliastra: Arzana, Barisardo, Elini, Ilbono, Lanusei e Loceri. I giochi di abilità in programma esulano dagli schemi sportivi “canonici”. Ogni squadra sarà composta da 20 giocatori, suddivisi nelle diverse fasce d’età. Giocheranno i bambini di 6 anni, così come i giovanotti che hanno più di 30 primavere. C’è spazio per tutti. E per tutte le capacità creative. E se vincere il classico tiro alla fune può essere un gioco da ragazzi, forse “costruisci un nuraghe” qualche problema potrebbe pure crearlo. Meno male che c’è la corsa coi sacchi, il calcio balilla, il canestro ad acqua, la corsa doppia, che permetterà di portare a casa punti preziosi. Ma che faccia faranno gli atleti impegnati

nella “carriola umana”, nel “mangianguria”, nel “bubble football”, nel “bici foca” e altre prove esilaranti? Per fortuna ci sarà la “corsa dell’amore” a mettere tutti d’accordo. Due le sessioni di gioco previste: la mattina dalle 9.30 e il pomeriggio dalle 14.30 con una piccola sosta pranzo.

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller