Irgoli e Collegno uniti dalla musica

Il gemellaggio culturale tra la Baronia e il Piemonte promosso da Iknos

IRGOLI. Il potere della musica è andato oltre le sonorità. È diventato qualcosa di molto più profondo, quasi intimo, riuscendo ad unire gruppi di persone che vivono in posti lontani ma che rimarranno legati per sempre. Tutto merito del gemellaggio che nei giorni scorsi ha unito la Baronia con il Piemonte, grazie allo scambio musicale promosso dall’associazione Iknos tra le corali Sancta Helene e Santu Miale di Irgoli, dirette dal maestro Peppino Milia, e il coro Ana di Collegno, in provincia di Torino, diretto dal maestro Roberto Bertaina.

I gruppi hanno fatto conoscere la loro cultura trasformandola in quella di intere popolazioni. Il primo concerto si è svolto a Oliena nella chiesa di San Lussorio, seguito dalla cena conviviale preparata dalla famiglia Boi/Aresu. Un’altra esibizione si è poi svolta nei giorni successivi nella casa-museo di Loculi, grazie alla collaborazione della giunta comunale. A questo concerto si è unito anche il coro a tenore del paese, il Santu Petru, che ha contribuito ad arricchire la serata con una varietà di suoni e melodie che ha estasiato il pubblico. Due serate strepitose e indimenticabili, insomma, che hanno stretto queste comunità in un solido rapporto di amicizia e di stima reciproca. Ancora una volta la musica ha fatto centro. I canti e le tradizioni popolari hanno promosso lo scambio di grandi valori come l’amicizia e il rispetto tra le popolazioni. L’associazione Iknos rivolge un ringraziamento al sindaco di Irgoli, Giovanni Porcu, e a tutti coloro che hanno collaborato all’evento. L’iniziativa ha compreso

anche un incontro con gli studenti delle scuole medie, durante il quale si è parlato della vita militare degli alpini. Trasformando il gemellaggio musicale tra Irgoli, Loculi e Collegno in una bella lezione di vita che rimarrà scolpita nel cuore di tutti i partecipanti. (salv.mart.)

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller