Traffico armi, condannato Dessena già ergastolano per omicidio

Sentenza della Corte d’Assise di Nuoro: dei sei imputati tre sono stati assolti, si tratta di Lai, Casula e Congiu

NUORO. Tre assoluzioni e tre condanne nel processo per un traffico d'armi in Baronia. La sentenza è stata pronunciata questa mattina dai giudici della Corte d'Assise di Nuoro - presidente Antonio Luigi Demuro, a latere Claudio Cozzella e Andrea Bernardino. Per i sei imputati la pubblica accusa aveva chiesto condanne per complessivi 46 anni di reclusione. Escono indenni dal processo perchè il fatto non sussiste Nico Lai (difeso da Giovanna Serra), Manuel Casula (avvocato Michele Mannironi) e Daniele Congiu (difensore Gonario Floris).

Condannato, invece, a 4 anni e 6 mesi Andrea Dessena (avvocato Giuseppe Floris), personaggio di primo piano nell'inchiesta con alle spalle un ergastolo per l'omicidio dei fidanzati di Irgoli Sara Cherchi e Mario Mulas avvenuto il 3 settembre 2008.

Tre anni ciascuno sono stati poi inflitti a Franco Alessandro Ruiu (difensore Mario Lai ) e Mauro Piras (avvocati Basilio Brodu e Martino Salis).

Il traffico d'armi venne scoperto indagando sul duplice delitto di Irgoli grazie alle intercettazioni telefoniche e ambientali e all'intuito di sottufficiale

dei carabinieri. Secondo gli inquirenti, gli imputati - tutti arrestati tra il 2009 e il 2010 - avrebbero utilizzato le armi per compiere diversi fatti criminosi nel nuorese e alcune di queste sono risultate il trait d'union tra più omicidi, a partire da quello dei due fidanzati.

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller