Desulo, Capodanno all’insegna del turismo

Le abbondanti nevicate dei giorni scorsi hanno contribuito alla riuscita della festa sui monti della Barbagia

DESULO. Un capodanno anomalo, con tantissima neve, ghiaccio in una atmosfera intima. Però con diversi turisti che nonostante il maltempo si sono affacciati nei monti del Gennargentu. Questo il bilancio del fine 2014, salutato da una intensa nevicata che ha caratterizzato non solo i paesi oltre gli 800 metri, ma anche quelli nei pressi del mare. La precipitazione, arrivata da nord ha prima investito la zona nuorese per poi giungere verso i centri più elevati. Interessata Nuoro, con neve fitta in 131 dcn fino al bivio per Orune. Lula, Bitti ma anche la bassa Baronia di Dorgali, Galtellì, Irgoli, Loculi e Onifai hanno visto fiocchi di neve. Il traffico automobilistico ha registrato incidenti gravi proprio nella 389 bis, mentre nelle arterie montane, salvo qualche giravolta di autisti assai avventati, non si sono registrati. Ha funzionato il dispositivo di controllo di polizia e carabinieri, sempre presenti nei punti nevralgici. Così come è stato efficace il dispositivo anti neve; ben sette gli spazzaneve della ditta Poddie che hanno ripulito incessantemente la Desulo -Fonni. Infatti i disagi sono stati ridotti al minimo, vista anche la violenza della precipitazione. Lo spazzaneve del comune di Desulo, guidato dall'inossidabile Pino Fais, ha fatto il resto. Ieri strade fruibili, grazie a servizio continuo e sale. Qualche lamentela a Fonni: da Donnortei in poi e nel centro abitato di Fonni non è stata rimossa la patina di ghiaccio. E all’interno del centro abitato lo spazzaneve non sarebbe passato. Sarebbe la prima volta, atteso che il dispositivo del comune di Fonni ha sempre funzionato a dovere, con invidia dei centri vicini. Ma stavolta qualcosa si è inceppato. Questo non ha impedito ai turisti di arrivare in paese; equipaggianti con gomme termiche e catene, hanno riempito hotel, agriturismo e case private. Un poco di linfa per l’industria turistica locale. Chiusa la pista sul Bruncuspina, sono stati aperti la manovia e il campo sul Montespada. In questo caso però la strada era pulita. A Desulo invece impianto aperto da tre giorni a s'Arena. Tapis roulant e manovia hanno interrotto l'attività soltanto durante la tempesta della vigilia. Numerosi i turisti che hanno passato il capodanno anche a Desulo; nonostante l'assenza di strutture ricettive, diverse persone hanno soggiornato in case private e B&B.

Ieri pienone a su Vilariu, dove si è visto un turista di eccezione. Ovvero il presidente del PD ed eurodeputato Renato Soru, habituèe della zona, per la quale, aveva manifestato sensibilità da presidente della regione. Sotto il profilo della pubblica sicurezza il piano sicurezza, predisposto dalla compagnia di

Tonara, retta dal capitano Andrea di Nocera, ha funzionato benissimo. A Desulo è stato registrato soltanto il danneggiamento, alle prime ore del mattino dell’orologio di piazza Mulino. Il sindaco Gigi Littarru ha duramente condannato il fatto, sporgendo denuncia alla caserma dei carabinieri.

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller