festa dell’epifania

Da Tonara fino al Mandrolisai aspettando l’arrivo della Befana

TONARA. La Befana farà visita ai bimbi del comprensorio della Barbagia Mandrolisai, dove i piccoli comuni hanno predisposto diverse iniziative. Il tutto nonostante la crisi che ha messo a dura prova...

TONARA. La Befana farà visita ai bimbi del comprensorio della Barbagia Mandrolisai, dove i piccoli comuni hanno predisposto diverse iniziative. Il tutto nonostante la crisi che ha messo a dura prova la verve organizzativa. Certo è che la volontà non manca. Anche perchè le iniziative legate all’epifania puntano sempre all’aggregazione sociale, toccando anziani e bambini, che partecipano con grande piacere agli eventi. A Tonara, con il tributo ad Andrea Parodi, tenutosi ieri entra nel vivo la seconda parte dei festeggiamenti del Natale a Tonara, organizzato dal comune, dalla Pro loco e dalle associazioni del paese. Stasera, con inizio alle 17 al centro polifunzionale del comune, mega tombolata organizzata dagli artigiani e commercianti del paese. La manifestazione coinvolgerà grandi e piccoli in una lunga serata. Martedì invece premiazioni del concorsi di fine anno. Sempre al teatro comunale, serata denominata la Befana vien di pomeriggio con la premiazione dei concorsi “su Nitzu prus bellu”, dedicato ai presepi allestiti in paese e la consegna delle Pigotte e del Bonus dei nuovi nati. Ad Aritzo e Belvì sono previste iniziative di piazza, così come a Sorgono ed Austis. Attività anche ad Ovodda, dove la popolazione si è impegnata nell’allestimento dei presepi. E ad iniziativa della pro loco, presieduta da Ezio Marietti, si terranno iniziative legate alla tradizione della Befana. Oltre al tradizionale incontro, seguiranno spettacoli di piazza che vedranno protagonisti numerosi cittadini. Conclusione degli eventi anche a Desulo con la befana in piazza, con castagnata e balli sardi fino a tardi.

Spettacoli ed eventi per tutti i gusti, che concludono questa prima parte di feste invernali. Il tutto in attesa della metà mese

quando inizieranno i riti per i fuochi votivi. Sant’Antonio Abata è per molti centri il momento nevralgico: oltre i fuochi c’è la prima uscita o danza attorno al falò per le maschere tradizionali. Austis, Aritzo, Ortueri, Sorgono, Tiana ed Ovodda sono i più noti nel territorio. (g.m.)

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community