Desulo, morto l’imprenditore Francesco Peddio

DESULO. Era partito dall’autotrasporto, dopo i tempi difficili del dopo guerra. Aveva creato un suo piccolo impero di cui andava orgoglioso. Poi la malattia, affrontata sempre a testa alta come...

DESULO. Era partito dall’autotrasporto, dopo i tempi difficili del dopo guerra. Aveva creato un suo piccolo impero di cui andava orgoglioso. Poi la malattia, affrontata sempre a testa alta come qualsiasi difficoltà della vita. Era una persona seria Francesco Peddio, per tutti Framentu. Con grandi sacrifici si era ritagliato uno spazio nella difficile economia dei centri montani. Perché era uno che non si dava mai per vinto, sempre con quel carattere posato e modi garbati. Ieri se ne è andato a causa di un male incurabile, che ha combattuto dal primo all’ultimo giorno. Oggi il mondo dell’imprenditoria desulese lo piange assieme alla famiglia e tutto il paese, che lo ha sempre apprezzato per le sue capacità imprenditoriali ed umane. Figlio di una famiglia numerosa di Asuai, Caiccheddu Peddio si era dato da fare da giovane, assieme ai fratelli. Con il tempo sono arrivati i successi, sia per lui che per i germani Sebastiano, il compianto Giovanni Maria, operanti a Desulo, Antonio ad Iglesias, altri due nel continente. Assieme alla moglie Anna Floris, Caicheddu Peddio aveva creato alcune società che si occupavano di vendita di laterizi e lavori pubblici. Negli anni ottanta, aveva realizzato in zona Lapae la sua piccola zona industriale, vista l’inerzia delle amministrazioni che si erano succedute, nel creare un area PiP. Un’idea di impresa seguita poi dai figli che a loro volta hanno dato origine ad altre società affermandosi anche fuori paese. Come la Quattro P, apprezzata ditta di manufatti cementizi operante nell’oristanese. Dal 2005 aveva ridotto la sua attività, mettendosi per così dire «in pensione». Ma non c'era giorno che non lo si vedeva

a bordo del suo fuoristrada a fare qualche consegna o verificare le attività in azienda. Di recente lo si notava con gli adorati nipotini lungo la via Cagliari, ed era stato coinvolto nelle iniziative del comitato san Sebastiano di Asuai. I funerali si terranno questo pomeriggio. (g.m.)

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller