Musica, la scuola civica parte da domani

Il sindaco e l’assessore di Fonni: «Nonostante i tagli della Regione siamo riusciti a non far gravare i costi sulle famiglie»

FONNI. La Scuola civica di musica della montagna è quella che in Sardegna ha il maggior numero di iscritti, ben 371. Comprende sei paesi: Fonni capofila, con 90 iscritti, Desulo con 51, Oliena 76, Orgosolo 89, Tonara 42, tutti montani e quello collinare di Orotelli con 22 iscritti. Ciò nonostante, la Regione quest’anno ha tagliato le risorse a favore di tutte le Scuole di musica.

Ma in montagna le lezioni partiranno ugualmente mercoledì 7 gennaio. Il 2015 è il secondo anno di vita della Scuola che con Fonni capofila, vede uniti gli altri 5 comuni nel progetto, fortemente voluto dalla Giunta guidata dal sindaco Stefano Coinu e nato grazie ai finanziamenti concessi dal precedente esecutivo regionale. Il nuovo anno scolastico, però, viene avviato nonostante la Regione, a fine dello scorso novembre, abbia comunicato il taglio di tutte le risorse per le scuole civiche di musica della Sardegna.

Il costo complessivo della Scuola è pari a 125 mila euro. «La notizia dell’annullamento del finanziamento – ha dichiarato il sindaco Stefano Coinu – è arrivata come un fulmine a ciel sereno. Progetti come quello della Scuola civica di musica rappresentano importanti momenti di crescita personale e di aggregazione sociale per le piccole realtà come le nostre, distanti dai grandi centri dove sono presenti i Conservatori o grandi scuole. La scuola civica rappresenta un’occasione per far sentire meno la distanza dai centri dotati di scuole consolidate negli anni. Una importante opportunità per tutti coloro che hanno la passione della musica e vogliono perfezionare i propri talenti o semplicemente desiderano imparare a suonare uno strumento musicale, sotto la guida di insegnanti specializzati. Non si comprende la scelta dell’attuale Giunta – sottolinea Coinu – di cancellare tutti i fondi e di farlo nel momento stesso in cui tutte le scuole si preparavano ad avviare il nuovo anno scolastico. D’accordo con gli altri Comuni abbiamo deciso di non deludere le aspettative dei complessivi 371 iscritti».

Sul problema interviene anche l’assessore al Bilancio e ai Servizi sociali del comune di Fonni, Salvatora Mulas, che specifica: «In sede di assestamento abbiamo tamponato con risorse di bilancio la falla causata dalla mannaia della Regione. Non abbiamo voluto gravare in nessun modo sulle famiglie. I costi, comunque, sono abbastanza contenuti. La Scuola è diretta da Paolo Fulmini e le lezioni sono tenute da docenti qualificati. Gli allievi hanno dai 6 anni in su. Sono attivi i corsi di pianoforte, canto lirico e moderno, chitarra classica e moderna, batteria e organetto. Da questo anno – sottolinea – l’assessore Mulas sarà avviato il corso di propedeutica musicale

destinato ai più piccoli (bambini dai 6 ai 10 anni) e finalizzato a tastare le reali propensione dei cantori e musicisti in erba. Il calendario delle lezioni è consultabile nel sito istituzionale del Comune. Per informazioni si può contattare la funzionaria Maria Loddo al n. 0784/591324».

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller