Anche a Lula, Lodè e Osidda l’acqua in rete non è potabile

LULA. A Lula, Lodè, Onanì e Osidda, dopo Orune e Bitti, viene segnalata la non potabilità dell’acqua delle reti idriche locali. Così nei 6 paesi dell’Alto Nuorese, servita dalla diga di Sos Canales...

LULA. A Lula, Lodè, Onanì e Osidda, dopo Orune e Bitti, viene segnalata la non potabilità dell’acqua delle reti idriche locali. Così nei 6 paesi dell’Alto Nuorese, servita dalla diga di Sos Canales in agro di Buddusò, si ripete a periodi, peraltro brevi, l’emergenza idrica. Per cui i sindaci, ancora una volta, hanno emanato le ordinanze con le quali viene vietato l’uso dell’acqua della rete per consumo diretto o per la preparazione di bevande e alimenti in cui l’acqua rappresenti il componente principale. Può essere utilizzata, invece, per tutti gli altri usi. I provvedimenti dei sindaci si sono resi necessari in seguito alla comunicazione inviata dal dipartimento di prevenzione Servizio igiene degli Alimenti e della Nutrizione dell’Asl 3. Si fa presente, come risulta da esami chimici e batteriologici che le acque delle reti idriche non sono conformi ai valori previsti dalla legge e che, pertanto, non sono idonei

al consumo, se non dopo bollitura di almeno cinque minuti. Ai trasgressori saranno applicate le sanzioni a termini di legge. E intanto si chiude ad Abbanoa «un maggior controllo per evitare i ripetuti inconvenienti e non solo la tempestività nel notificare bollette salate». (b.a.)

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller