Teti, tutto pronto per il Carnevale delle maschere sarde

Ultimi ritocchi alla manifestazione voluta dal Bim Taloro Appuntamento con la grande sfilata domenica prossima

TETI. Come ogni anno il Consorzio Imbrifero Montano (Bim) del Taloro, che ha sede a Gavoi, organizza il Carnevale con sfilate di maschere tradizionali della Sardegna in uno dei paesi che fanno parte del territorio dal quale defluiscono le acque che alimentano i bacini artificiali delGusana, Cucchinadroza e Benzone che producono energia elettrica dai quali ha origine la nascita del Consorzio. I paesi che ne fanno parte sono 13: Austis, Desulo, Fonni, Gavoi, Lodine, Mamoiada, Ollolai, Olzai, Orgosolo, Ovodda, Tiana, Teti e Tonara. A turno, ogni anno, il Carnevale del Bim, si celebra in uno dei tredici paesi. Quest'anno è la volta di Teti dove, domenica prossima a partire dalle ore 15, le maschere tradizionali della Sardegna animeranno la grande sfilata. Lo spettacolo in programma a Teti verrà trasmesso da Videolina e presentato da Giuliano Marongiu e Roberto Tangianu. «Le origini del Carnevale in Sardegna – ha affermato Marongiu – sono remote. Nel regno della libertà, dove tanto è consentito, si stagliano le ritualità sacre delle antiche popolazioni locali che consolidano un patrimonio rimasto integro dopo migliaia di anni». Lo spettacolo si aprirà con i Mamuthones di Mamoiada, dopo di loro Sos Tumbarinos di Gavoi, uniti in corteo, inonderanno il corso Italia con i suoni del Carnevale comunitario, aprendo la strada a Sos Maimones e Murronarzos di Olzai. Sos Colonganos di Austis festeggeranno il decimo anniversario di vita associativa. Fonni sarà protagonista con le danze colorate de Sas Mascheras Limpias e l'impeto de S'Urthu e Sos Buddudos che rappresentano alcune delle maschere più spettacolari della Barbagia. Spazio anche a sos Turcos di Ollolai e a su Harrasehare Lodinesu, che caratterizzeranno il loro passaggio con le peculiarità dell'appartenenza. S'Iscusorzu di Teti aprirà idealmente gli scrigni del tesoro archeologico che il territorio di Teti conserva da millenni. La presidente del Bim Giovanna Busia e il sindaco di Teti Laila Dearca hanno unito le forze e la passione per far diventare Teti la capitale del Carnevale

isolano che aprirà tutte le feste della Sardegna. Il consorzio Bim e Sardegna Live hanno indetto, inoltre, il 2° concorso fotografico a premi per immortalare la maschera più bella del Carnevale di Teti. In chiusura ci saranno balli e canti sardi in piazza con il gruppo etnico Dilliriana.

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller