nuoro

Bambino ucciso in una battuta di caccia, sentenza rinviata

Malore dell'ex carabiniere imputato per omicidio colposo, il Gup deciderà la condanna ad aprile

NUORO. È stata rinviata al 28 aprile la sentenza in tribunale a Nuoro per la morte di Andrea Cadinu, il bambino di 12 anni ucciso nelle campagne di Irgoli da un colpo di fucile durante una battuta di caccia. A sparare, accidentalmente, era stato Francesco Paletta, un ex carabiniere amico del padre

di Andrea Cadinu e componente della stessa compagnia di caccia dell'uomo, accusato di omicidio colposo. Il legale di Paletta, l'avvocato Francesco Lai, aveva chiesto il rito abbreviato. La data della sentenza del Gup  era fissata per oggi, ma è stata rinviata per un malore dell'imputato.

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community