il caso

Oasi del cervo, tensione a Urzulei

Polemica dopo l’affidamento «troppo frettoloso» dell’area

URZULEI. Sale la tensione a Urzulei. L’affidamento (con delibera di giunta del 13 gennaio scorso)dell’Oasi del cervo in località Sa Portiscra a una società di Cagliari sta creando parecchi malumori in paese, tanto che sono diversi gli interrogativi che vengono rivolti in questi giorni all’amministrazione comunale. Chiamata in causa anche giovedì sera, nel corso di un incontro con gli operai dell’Ente foreste, un centinaio quelli che lavorano in territorio di Urzulei. Ma è la comunità tutta che chiede al sindaco di conoscere i motivi che hanno portato «alla decisione di affidare l’area di Sa Portrisca con un procedimento che denota l’assenza totale di sensibilità nei confronti dell’opinione pubblica visto che l’argomento presenta aspetti di importanza vitale per la comunità di Urzulei, uno fra tutti, quello dello sviluppo economico attraverso la creazione di opportunità di lavoro per le nuove generazioni». L’amministrazione comunale, infatti, ha dato tempo «per la presentazione di manifestazioni di interesse di soli 12 giorni, in un periodo prevalentemente festivo, invece di individuare una procedura che, a tutela dell’interesse di tutta la comunità, favorisse la partecipazione di più operatori possibile»

Il modo piuttosto frettoloso con cui si è proceduto, soprattutto perché fra tre mesi ci saranno le nuove elezioni comunali. «La giunta ha preso decisioni che vincoleranno il comune di Urzulei per quindici anni, dando in gestione un’area di incalcolabile bellezza e ad alta valenza paesaggistica, ambientale, archeologica e storico ad un soggetto di cui non si sa nulla e che non è di Urzulei».

«Perché non si è preferito, svolgere una gara pubblica, stabilendo prima le condizioni contrattuali più idonee a garantire la gestione dell’area, in modo da soddisfare l’interesse del Comune e della comunità?Possibile che non sia stato valutato che non si può affidare un bene pubblico (e tanto meno un bene come quello di Sa Portiscra) stabilendo le condizioni

dopo l’affidamento e non prima, che fretta c’è ?».

Sono queste le domande che sempre più insistentemente risuonano a Urzulei. Domande e domande, è chiaro, che mettono in risalto «alcuni aspetti che apparentemente contrastano con l’interesse dell’ente e della comunità di Urzulei».

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO: DAL WEB ALLE LIBRERIE

Come vendere un libro su Amazon e da Feltrinelli