«No» all’accorpamento dell’alberghiero di Budoni

Quattro sindaci galluresi contro la decisione di unire l’istituto a quello di Siniscola Hanno chiesto di modificare la decisione presa e proposto anche nuovi criteri

BUDONI. No all’accorpamento dell’istituto alberghiero di Budoni con quello di Siniscola. Quattro sindaci galluresi bocciano il piano di dimensionamento delle istituzioni scolastiche e dell’offerta formativa dopo la delibera della Giunta regionale del 6 febbraio con la quale si accorpa l’istituto professionale di Budoni alla sede dell’istituto tecnico Oggiano di Siniscola. L’amministrazione comunale di Budoni e quelle di San Teodoro, Loiri Porto San Paolo e Padru, chiedono urgentemente di modificare la decisione presa e propongono alla Regione di dotarsi di criteri propri per realizzare un’adeguata offerta formativa a partire dalla costituzione di un sistema scolastico integrato.

«La definizione dell’offerta formativa per il 2015-2016 non può prescindere da un’attenta valutazione dei seguenti elementi – recita una nota congiunta dei sindaci – occorre infatti valutare la consistenza della popolazione scolastica residente nell'area territoriale di pertinenza e dei trend demografici previsti e le caratteristiche demografiche, economiche e socio-culturali del bacino di utenza. Occorre tener presente anche le risorse umane assegnate alla Regione, costituenti l’organico del personale dirigente, docente e Ata, dato che un consistente scollamento tra istituzioni scolastiche e organico può avere forti ricadute negative sull’organizzazione territoriale della scuola e sull’offerta formativa. Doveroso sostenere i comuni che manifestano la volontà di cooperare tra loro per sviluppare nuove scuole ispirate ai più avanzati modelli didattici con l’obiettivo è di soddisfare in modo efficiente i bisogni formativi e culturali di territori caratterizzati da fenomeni di isolamento e spopolamento, privilegiando le proposte che nascono da una visione sovra comunale e che interessano territori particolarmente colpiti dalla dispersione». Occorre poi tener presente anche il trend di crescita della scuola di Budoni che è passata dai 42 iscritti del 2007 anno di apertura, ai 196 dell’anno in corso con un bacino di utenza allargato con la presenza di alunni che arrivano da Olbia, Monti, Nuoro, Dorgali, Loculi, Irgoli, Orosei, Posada , Lodè e addirittura di Siniscola nonostante la presenza di un indirizzo

alberghiero nel Tecnico.

Ciò dimostra che in questi ultimi anni l’impegno espresso da comune e provincia, hanno garantito, pur con notevoli sacrifici il buon funzionamento della scuola con la sistemazione in locali sufficienti per garantire le esigenze di un Istituto Alberghiero.

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller