Rapina in Toscana, scarcerati Arzu e Serra

TALANA. Qualche giorno fa, il gip del tribunale di Grosseto li aveva rinviati a giudizio con l’accusa di essere gli autori di un assalto a un furgone portavalori in Toscana. Ieri, tuttavia, per...

TALANA. Qualche giorno fa, il gip del tribunale di Grosseto li aveva rinviati a giudizio con l’accusa di essere gli autori di un assalto a un furgone portavalori in Toscana. Ieri, tuttavia, per Franco Arzu e Michele Serra, entrambi di Talana, è arrivata la notizia della loro scarcerazione. Il giudice toscano, sciogliendo la sua riserva, ha deciso dunque di accogliere la richiesta avanzata dai difensori di Arzu e Serra, rispettivamente gli avvocati Paolo Pilia e Tito Flagella, e Nazarena Tilocca. E ha disposto l’immediata scarcerazione, dunque, per i due ogliastrini. Franco Arzu e Michele Serra affronteranno, dunque, il processo da uomini liberi, e non più da imputati sottoposti a ordine di custodia cautelare.

Arzu e Serra nel maggio del 2012 erano stati fermati dai carabinieri, mentre, in provincia di Grosseto, nel cuore della Maremma, attendevano il passaggio di un furgone portavalori a bordo di un furgone, e nelle vicinanze era pronto a entrare in azione anche un fuoristrada. A incastrarli,

secondo l’accusa, era stato un telefonino trovato dai carabinieri poco dopo il fallito assalto al furgone portavalori. Una presunta prova che la difesa di Arzu e Serra ha contestato in modo deciso. Arzu, era in carcere a Badu ’e Carros, mentre Serra era detenuto a Lanusei. (v.g.)

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller