Hip hop, dopo otto anni tornano in città i Menhir

L’evento, promosso dal Comune, si terrà sabato 4 aprile in piazza Italia Momak e Kappa: a Nuoro abbiamo voluto dedicare un brano del nostro album

NUORO. Sarà piazza Italia a Nuoro ad ospitare sabato 4 aprile l’evento di presentazione di Abissi il nuovo album dei Menhir. Una manifestazione che racchiude il meglio dell’hip hop, ma anche del rap, raggamuffin e del folk. A presentare l’evento è stato l’Assessore comunale alla Cultura Leonardo Moro. «Si tratta di un appuntamento di grande rilevanza per la nostra città – ha detto – e che richiamerà appassionati da tutta la Sardegna. L’Amministrazione comunale patrocina con grande piacere questo evento, perché i Menhir, nella loro produzione musicale hanno sempre saputo conservare il valore identitario della nostra cultura e delle nostre tradizioni». «Abbiamo voluto essere vicini ai Menhir – ha aggiunto Francesco Tuffu dell’Associazione 7 giorni su 7 nuoresi – perché questo evento rappresenta il loro ritorno sulla scena dopo ben 8 anni». Momak e Kappa, da oltre 25 anni sulla scena musicale, hanno poi parlato del loro nuovo album. «Torniamo dopo otto anni di assenza – ha detto Kappa – con un lavoro nel quale sono presenti ben quattro tracce, sulle dieci totali, in lingua sarda, perché è giusto che il sardo abbia spazio ed evidenza. Ripartiamo da Nuoro, la nostra città, alla quale abbiamo voluto dedicare il brano “Nugoro”. Questo nuovo album rispecchia i canoni della nostra musicalità. Voglio ringraziare l’Amministrazione Comunale per averci permesso di poter usufruire di uno spazio come piazza Italia». «Sarà un evento spettacolo fatto di diverse tipologie

che rappresentano il mondo dell’hip hop – ha detto Momak – Ci sarà spazio per il rap, il raggamuffin, la break dance e anche il folk, visto che ad aprire il concerto, intorno alle 19 sarà il gruppo Tenores Bustianu Satta, che presenterà brani inediti scritti dalla loro voce Franco Carta».

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

SCRIVERE: NARRATIVA, POESIA, SAGGI

Come trasformare un libro in un capolavoro