Maestrale a 67 nodi: interrotta la “125” per gli alberi caduti

Danni nelle vie della cittadina, in cimitero e in vari paesi Abbanoa costretta a interrompere l’erogazione dell’acqua

Il fortissimo vento di maestrale che ha soffiato dalle 18:00 di martedì e per tutta la nottata, con raffiche anche di 67 nodi (pari a 124,084 chilometri orari) ha causato tanti problemi a Tortolì-Arbatax e in altri centri ogliastrini. Nella cittadina costiera si è avuta l’interruzione dell’erogazione idrica dalle 5:20 del mattino fino al pomeriggio, alberi sradicati – un pino marittimo di 18 metri, a San Gemiliano è finito sul muro di due villette, un altro, a Orrì, su un’utilitaria in transito con una coppietta a bordo, mentre un cipresso, in cimitero, vicino alla cappella, è stato sradicato, finendo su una tomba – pali dell’energia elettrica e delle linee telefoniche pericolanti. Oltre a due incendi, uno nella zona del bivio di Genn’e Cresia a Jerzu, e un altro a Tortolì. I vigili del fuoco del distaccamento permanente di Lanusei sono dovuti intervenire per alberi sradicati e pali pericolanti a Lanusei, Loceri, Cardedu, Arzana e in altri centri montani.

Ma i problemi maggiori si sono avuti a Tortolì-Arbatax. Dalle 5.20 del mattino, e fino al pomeriggio, Abbanoa ha sospeso l’erogazione idrica perché il fortissimo vento aveva interrotto la funzionalità dell’impianto di potabilizzazione. Intorno alle 22:30 di martedì, una coppia di ventenni, che stavano facendo un giro a Orrì con l’auto, all’altezza del trampolino della seconda spiaggia, si sono visti arrivare, su una fiancata e sulla cappotta, un grosso albero sradicato. Per fortuna si sono avuti solo danni al mezzo. Un grosso pino marittimo di 18 metri, nella via D’Annunzio, a San Gemiliano, , è stato sradicato dal vento, ed è finito sui muretti di confine e su un porticato di due villette. Un cipresso è stato sradicato all’altezza della cappella del cimitero, finendo sul alcune tombe (solo una ha riportato danni). Il custode da subito avviato il Comune che ha prontamente inviato una squadra di operai. La strada statale 125, fra Tortolì e Barisardo, dalle 22:30 fino alle 23:30 di martedì è stata chiusa al traffico perché un grosso albero era caduto nella carreggiata. Sempre a Tortolì, nella via Ogliastra, un grosso ramo di un albero è caduto su un cavo elettrico: sono intervenuti i vigili

del fuoco. Sempre problemi per alberi sradicati nella zona di piazza Fra Locci , nella via Pirastu, nel viale monsignor Virgililio e poco prima di Arbatax. Alcune auto, parcheggiate in diverse zone di Tortolì, sono state colpite da calcinacci staccatisi da balconi e tetti.

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller