Corsa tra i monti e il mare: lo sport sposa il turismo

Grande soddisfazione dei sindaci dei sei centri interessati alla manifestazione Cento chilometri in tre giorni: la vittoria è andata ad Antonio Filippo Salaris

Turismo in Ogliastra significa anche grandi appuntamenti sportivi a livello nazionale e internazionale. È questo il caso del Sardinia Trail, gara di corsa a piedi tra montagna e mare, che da venerdì fino a domenica ha interessato sei centri. Ad aggiudicarsi il titolo di re del Sardegna Trail, è stato Antonio Filippo Salaris, (Currichisimagna Asdrc), runner a livello internazionale. Per la categoria femminile successo assoluto della tedesca Konstanze Hahn.

Soddisdatto il sindaco di Cardedu, Giambeppe Boi. «È il primo anno che abbiamo ospitato questa grande manifestazione internazionale e continueremo a sostenerla anche nelle prossime edizioni. Il connubio sport attivo e turismo è la giusta condizione per far conoscere il territorio dell’Ogliastra. Ed il Sardinia Trail ha tutti gli ingredienti giusti per questa missione di valorizzazione delle nostre peculiarità». Ecco il primo cittadino di Arzana, Marco Melis, sempre attivo e disponibile ad ospitare e a sostenere iniziative sportive nel proprio territorio: «È stata una grande opportunità consentire agli atleti del Sardinia Trail, provenienti oltre che dalla Sardegna da altre regioni e dall’estero, di percorrere ma anche conoscere e ammirare percorsi del nostro territorio assai ostici ma dagli incredibili scenari». La quarta edizione della gara , che ha visto 58 atleti di sette nazioni, ha avuto Cardedu quale sede operativa. Base logistica è stato il Resort Perdepera, nel lungomare di Museddu.

Il percorso ha interessato i territori di sei Comuni: Cardedu, , Arzana, Gairo, Lanusei, Tertenia e Desulo. Hanno ricordato gli organizzatori, ovvero la Glesport con il contributo dell’assessorato allo Sport e al Turismo della Regione, oltre ai Comuni interessati: «Il Sardinia Trail è una manifestazione internazionale che consente di promuovere il territorio dell’Ogliastra lungo un ostico ma suggestivo percorso che va dalla montagna al mare, unico nel suo genere. Una competizione, dunque, che, oltre ai campioni, attrae nel territorio numerosi appassionati di questa disciplina diventando così il veicolo

divulgativo delle bellezze della nostra isola». La gara è stata disputata su 100 chilometri totali, passando dal Gennargentu al bosco Selene, fino a raggiungere le incantevoli spiagge di Tertenia, Gairo e Cardedu. Come ha recitato il motto della manifestazione “un Paradiso tutto da correre”.

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller