LA SCOMPARSA

Pesistica, Nuoro piange un grande campione: è morto Sebastiano Mannironi

Aveva 85 anni. Partecipò a tre Olimpiadi e conquistò la medaglia di bronzo nel 1960 a Roma. Fu primatista del mondo nello strappo

NUORO. È morto a Bracciano l’olimpionico nuorese Sebastiano Mannironi, avrebbe compiuto 85 anni il 22 luglio. Grande atleta, Mannironi aveva conquistato la medaglia di bronzo ai Giochi olimpici di Roma 1960 nel sollevamento pesi e aveva partecipato a tre Olimpiadi: Melbourne 1956, Roma 1960 e Tokyo 1964.

leggi anche:

Era stato primatista del mondo nello strappo nel 1958 con 111 kg. Medaglia d’oro agli Europei di Vienna nel 1961, argento a quelli di Helsinki nel 1956, Stoccolma nel 1958, Varsavia nel 1959, Milano nel 1960 e Stoccolma nel 1963. Bronzo agli Europei di Stoccolma nel 1953, Vienna 1954, Monaco di Baviera 1955 e Berlino nel 1966. Argento ai Mondiali di Teheran nel 1957 e Vienna nel 1961. E bronzo a Stoccolma 1958 e Varsavia 1959.

In carriera aveva vinto 15 volte il titolo di campione italiano assoluto e anche due medaglie d'oro ai Giochi del Mediterraneo nel 1955 a Barcellona e nel 1967 a Tunisi. Alle Olimpiadi di Tokyo nel 1964 arrivò quarto.

Sebastiano Mannironi è stato un vero astro della pesistica, insieme all’altro indimenticato campione nuorese Nardino Masu, scomparso nel 2010. Entrambi alfieri della gloriosa società sportiva Gennargentu, nata a Nuoro nel 1949 per iniziativa del veterano dei pesisti Frediano Papi e dell'organizzatore sportivo Francesco Careddu. Due allievi, Andrea Conchedda e Alessandro Mossoni, sono gli eredi di questi straordinari campioni.

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro