tORTOLÌ

Denuncia del Gal: «Scippati 10 milioni per infrastutture»

Finanziamenti per l’infrastrutturazione delle aree produttive, il Gal denuncia: all’Ogliastra scippati 10 milioni. «Il progetto – viene rimarcato – era di quelli ambiziosi. Si parlava di...

Finanziamenti per l’infrastrutturazione delle aree produttive, il Gal denuncia: all’Ogliastra scippati 10 milioni. «Il progetto – viene rimarcato – era di quelli ambiziosi. Si parlava di infrastrutturazione del polo della pasta fresca; riqualificazione e completamento aree Pip esistenti; infrastrutturazione aree polo nautico di Tortolì-Arbatax; finanziamenti diretti alle piccole e medie imprese del settore agroalimentare; azioni di marketing e promozione, valorizzazione in chiave sostenibile delle aree produttive ogliastrine». Il tutto finanziato con 15 milioni. «Il progetto – dice il presidente del Gal Ogliastra, Giovanni Serra – era finanziato dall’articolo 5 della Legge regionale 5 del 2009 e, per la prima volta, vedeva quale protagonista e soggetto attuatore un soggetto ben radicato sul territorio come il Gruppo d’azione locale». E lo stesso Gal Ogliastra, infatti, oltre a coordinare gli attori istituzionali coinvolti – i Comuni di Tortolì, Villagrande, Talana, Tertenia, e l’Unione dei Comuni d’Ogliastra – avrebbe dovuto gestire circa un milione di finanziamenti per le imprese dell’agroalimentare di tutto il territorio ogliastrino e avviare azioni di promozione e marketing del settore agroalimentare. L’iter di approvazione del progetto, lungo quasi tre anni, ha comportato un duro lavoro da parte della struttura del Gal. Serra prosegue: «Abbiamo appreso con rammarico di quanto deciso con la delibera della giunta regionale numero 28 dello scorso 9 giugno, che, di fatto, rende vano il lavoro svolto in tre anni. E senza che nulla ci sia stato comunicato. Ci chiediamo il perché di questa scelta, e per questo abbiamo chiesto un incontro chiarificatore all’assessore Paci e al direttore del Centro regionale di programmazione, Cadeddu». La delibera della giunta regionale del 9 giugno assegna all’Ogliastra solo 5 dei 15 milioni deliberati dalla giunta precedente. E sono così suddivisi: «Un milione e mezzo al Consorzio industriale per l’infrastrutturazione

del polo nautico; un milione e mezzo di euro allo stesso Consorzio per la creazione di un incubatore di impresa; rispettivamente 300mila, 900mila e 800mila mila a euro ai Comuni di Talana, Tertenia e Villagrande per il completamento e riqualificazione delle aree Pip». (l.cu.)

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community