dal gup

Delitto Sella, oggi la parola passa al pm per la requisitoria

NUORO. Dopo diverse udienze, e diversi rinvii, oggi, il processo con il rito abbreviato per l’omicidio di Danilo Sella, il giovane di Mamoiada ucciso il 18 dicembre 2008 nelle campagne del paese,...

NUORO. Dopo diverse udienze, e diversi rinvii, oggi, il processo con il rito abbreviato per l’omicidio di Danilo Sella, il giovane di Mamoiada ucciso il 18 dicembre 2008 nelle campagne del paese, toccherà una tappa chiave. La parola, infatti, passerà al pm Andrea Vacca per la requisitoria, e alla parte civile per i familiari di Sella, rappresentati dagli avvocati Francesco Lai e Sebastian Cocco. Come stabilito qualche mese fa, nel calendario delle udienze fissato dal gup, la sentenza arriverà, dunque, a sette anni dall’omicidio del giovane Danilo. Per quella morte, il gip Mauro Pusceddu, aveva disposto l’imputazione coatta nei confronti di Marcello Gungui, il compaesano e amico di Danilo Sella finito poi a giudizio con l’accusa di averlo ucciso. La Procura in un primo momento aveva chiesto

al gip di archiviare la posizione di Gungui. Il gip aveva invece stabilito che la posizione di Gungui dovesse approdare in un processo. La Procura aveva dunque riformulato l’imputazione nei confronti di Gungui, indagandolo per omicidio, ma senza contestargli la premeditazione. (v.g.)

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller