gairo

«Nuovo Puc in linea con le norme»

L’ex sindaco Marceddu interviene dopo la sentenza del Tar

GAIRO. L’ex sindaco Roberto Marceddu, attuale consigliere di opposizione, dopo la sentenza del Tar che ha stabilito come la giurisdizione sul Monteferru sia del Comune di Tertenia, punta «a fare un po' di chiarezza». E attacca: «In relazione a quanto affermato dal giudice amministrativo, emerge che il vecchio Puc del Comune di Gairo, in linea con il vecchio Piano regolatore, prevedeva la coincidenza della proprietà con la giurisdizione di terreni a mare che, invece, assurdamente, sono in giurisdizione di Tertenia.Tale previsione è stata annullata dal giudice, ancorché la stessa Regione abbia con proprio atto approvato è reso esecutivo tale Puc nel 2002». Marceddu prosegue: «Questo Puc è oggi superato, in quanto, dopo l'avvenuta prima adozionedello stesso in adeguamento al Pai ed al Ppr, datata 31 marzo 2015, si applicano le misure di salvaguardia di questo nuovo strumento urbanistico, in attesa che il consiglio comunale lo approvi definitivamente per poi spedirlo in Regione per l'approvazione finale.Il nuovo Puc, come accertato dal giudice, è stato rispettoso della giurisdizione di Tertenia ed è stato fatto in linea con la nuova normativa ed in accordo con i funzionari e vari organi regionali. Se approvato dal consiglio consentirà di sbloccare diversi interventi ed aree turistiche, artigianali, dei litorali costieri e altro». .Per

poi rimarcare: «In conclusione, su quella porzione territoriale le licenze edilizie le rilascerà Tertenia. Ma per realizzare eventuali interventi dovrà chiedere il permesso a Gairo, unico proprietario dei terreni. E ricordiamoci che si tratta di aree Sic completamente vincolate». (l.cu.)

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community