Talana, Murru e Loi assolti dall’accusa di riciclaggio

TALANA. Associazione a delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti e riciclaggio. Dopo l’annullamento con rinvio da parte della Cassazione, ieri mattina si è concluso davanti alla Corte d’Appel...

TALANA. Associazione a delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti e riciclaggio. Dopo l’annullamento con rinvio da parte della Cassazione, ieri mattina si è concluso davanti alla Corte d’Appello di Cagliari il processo per Robertino Murru (difeso dall’avvocato Simonetta Pinna) e Marco Loi ( assistito dal legale Marcello Caddori) di Talana, assolti dall’accusa di riciclaggio nell’ambito di un’operazione dei carabinieri di Cagliari, risalente al 2011, perchè il fatto non costituisce reato. La Corte ha inoltre escluso il reato associativo e assolto Giovanni Locci, Sergio Arzu (in questa fase difeso da Paolo Filia), Alessio Congia, Diego Vacca e Gianluca Loddo perchè il fatto non sussiste, rideterminandone le pene: per Locci in dieci anni e cinque mesi di reclusione e 44mila euro di multa, per Arzu in sei anni e otto mesi più 32mila euro di multa, per Congia in 4 anni e 4 mesi di reclusione e 26mila

euro di multa, per Vacca in 7 anni e 33mila euro di multa e per Loddo in 4 anni e 20mila euro di multa. La Corte ha escluso per Arzu la misura di sicurezza della libertà vigilata; quanto a Congia e Loddo ha sostituito l’interdizione perpetua dai pubblici uffici con l’interdizione per 5 anni.

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community