“La violenza non è il mio sport”, si parte

Oggi in Comune la presentazione dell’evento promosso da Atletica Amatori e da Onda Rosa

NUORO. Le grandi manovre, ovvero l’organizzazione e l’allestimento dell’evento, sono già entrate nel vivo. Dopo il grandissimo successo dell’anno scorso, verrà presentata ufficialmente oggi, in Comune, la campagna di prevenzione e di sensibilizzazione dal titolo “La violenza non è il mio sport” pensata e realizzata dalle associazioni nuoresi Atletica Amatori e Onda Rosa.

Al centro della campagna di quest’anno, come spiegano gli organizzatori, «c’è stata la realizzazione di un video-spot con il coinvolgimento delle società sportive cittadine che hanno voluto contribuire alla sensibilizzazione e alla prevenzione contro la violenza di genere, per un cambiamento culturale capace di rompere il muro di silenzio di fronte a episodi di situazioni di violenza contro le donne, dalle aggressioni verbali a quelle psicologiche e fisiche, e alla diffusione di modelli di comportamento positivi basati sul rispetto reciproco, facendo leva sulla straordinaria capacità dello sport di veicolare messaggi».

Il testimonial in rappresentanza dello sport cittadino è il grandissimo Gian Franco Zola. «Il video – spiegano ancora i promotori – verrà proiettato per due mesi nelle sale cinematografiche della città e dalla rete televisiva Tele Sardegna.

La campagna “La violenza non è il mio sport” terminerà il 13 marzo in occasione della seconda edizione della Corsa Rosa cittadina che si prefigura come unico grande “running-flash- mob” benefico che sia mai stato realizzato in Sardegna.

Alla

presentazione dell’evento, oggi, saranno presenti oltre i rappresentati delle due associazioni promotrici, saranno presenti anche il sindaco Andrea Soddu, l’assessore alla Cultura, Pubblica Istruzione e Sport, Sebastian Cocco e l’assessore alle Pari Opportunità Valeria Romagna.

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller