il progetto

Blue zone, i percorsi dei centenari

Rete Gaia presenta a Tortolì gli itinerari della qualità della vita

Nel tardo pomeriggio di martedì, nella sala convegni del Consorzio industriale provinciale Ogliastra, si terrà un incontro con gli operatori dei settori turisitico e culturale dell’Ogliastra per presentare il progetto degli itinerari tematici turistici della longevità. Il tutto in riferimento alle attività previste nel progetto “Esperienza Ogliastra Blue Zone. Percorsi della qualità della vita». Lo stesso incontro si è già tenuto giovedì, a Lanusei, con gli operatori dei settori agroalimentare, artigianato e commercio.

«Il sistema di itinerari – spiegano gli organizzatori di Rete Gaia, la società incaricata dell’attuazione del progetto – abbraccia l'intero territorio ogliastrino e intende agevolare e stimolare la connessione tra le imprese del territorio, sia quelle direttamente impegnate nel sistema turistico sia le imprese dei settori commerciale, artigianale, culturale ed agroalimentare. In relazione a questo obiettivo nel corso dell'incontro verrà proposta la sottoscrizione di un protocollo di intesa». Il programma dell’incontro che si terrà dopodomani nella sede del Consorzio industriale, in zona Baccasara «prevede la presentazione del progetto “Itinerari tematici della longevità”, il confronto sul tema e sulle attivià di implementazione del progetto e la sottoscrizione del protocollo di intesa». Il progetto “Percorsi della qualità della vita (suddivisi in tre marco aree) è

finanziato dalla Regione nell’ambito delle attività legate ad Expo 2015. E realizzato attraverso il coinvolgimento del territorio ogliastrino e dei partner istituzionali rappresentati dai soggetti capofila del progetto: la Provincia dell’Ogliastra, i Comuni di Tortolì e Lanusei. (l.cu.)

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik