Sanzionate 33 auto senza permessi

Siniscola, il bilancio degli ultimi mesi di controlli nelle strade I carabinieri hanno usato un nuovo sistema di rilevamento

SINISCOLA. Tempi duri per gli automobilisti che non sono in regola con la documentazione della propria auto.

Le nuove tecnologie permettono infatti alle forze dell’ordine di monitorare le auto e di accertare eventuali violazioni senza neppure effettuare i classici posti di blocco stradali.

L’introduzione del sistema Odino (operational device for information, networking and observation), un tablet collegato a due telecamere integrate collocate sul fronte e sul retro delle nuove autovetture, ha permesso infatti ai carabinieri della compagnia di Siniscola guidata dal capitano Andrea Senes, di accertare in poco tempo ben trentatré violazioni per l’utilizzo di autovetture sottoposte al fermo amministrativo, in appena tre mesi.

Il fermo amministrativo del veicolo, disciplinato dall’articolo 214 del codice della strada, impone infatti la cessazione della circolazione del mezzo individuando il proprietario o l’obbligato in solido quale custode che deve quindi provvedere ad individuare di un idoneo luogo di sosta del veicolo.

Mezzi che ovviamente sino al pagamento della sanzione o all’accoglimento del ricorso con conseguente sgravio, non possono circolare in strade pubbliche.

Chi utilizza questi mezzi poteva sinora farla franca se riusciva ad evitare i posti di blocco ma da qualche tempo, basta incrociare un auto dei carabinieri dotata del sistema Odino per finire nei guai.

Trentatré violazioni al fermo amministrativo

del veicolo in pochi mesi, è quindi il sunto il risultato di questo innovativo sistema utilizzato dall’arma dei carabinieri di Siniscola che nasce come un ulteriore passo verso l’uso della tecnologia al servizio della sicurezza con i carabinieri sempre in primo piano per impegno e operosità.

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Stampare un libro risparmiando: ecco come fare