Sequestro Licheri, Pietro Paolo Melis assolto dopo 18 anni di carcere

L'uomo, che oggi ha 54 anni, era accusato di essere la mente del rapimento della possidente di Abbasanta nel 1995 ed era stato condannato a 30 anni

MAMOIADA. La Corte d'appello di Perugia ha assolto Pietro Paolo Melis ritenuto, dall'accusa, la «mente» del sequestro della possidente di Abbasanta (Oristano) Vanna Licheri, rapita il 14 maggio 1995 e morta durante la prigionia.

Melis, che era stato condannato a 30 anni di carcere, dopo averne trascorsi 18 in cella ha lasciato il carcere di Badu e Carros. «Il collegio ha disposto l'immediata scarcerazione dell'imputato» ha spiegato uno dei difensori di Melis, l'avvocato Alessandro Ricci. «Il nostro assistito - ha aggiunto - tornerà libero già nel pomeriggio».

Mamoiada, viene assolto e ritorna a casa dopo 18 anni in cella MAMOIADA Libero dopo 18 anni trascorsi in carcere. Le prime parole di Pietro Paolo "Piero" Melis, 54 anni, appena tornato a casa in via Battisti e aver abbracciato l'anziana mamma in lacrime sono state per i suoi parenti e per gli avvocati. «E' il giorno più bello della mia vita, ringrazio i miei familiari per essermi stati sempre vicini e i miei avvocati per avere creduto nella mia innocenza». (video Massimo Locci)Leggi: Sequestro Licheri, Pietro Paolo Melis assolto dopo 18 anni di carcere

Melis, che si è sempre proclamato estraneo al sequestro, è stato assolto al termine del processo di revisione. La Corte d'appello di Perugia ha riaperto il procedimento accogliendo un'istanza dei difensori, gli avvocati Ricci e Maria Antonietta Salis. Questi, con una consulenza di parte avevano infatti messo in discussione una perizia fonica che all'epoca riconobbe la voce dell'imputato in un'intercettazione ambientale registrata in un'auto. I legali mediante l'utilizzo di sofisticati software Idem e Start-tre sono però giunti a conclusioni diverse e ora i giudici hanno accolto la loro ricostruzione.

«La più grande soddisfazione. Difficile in questo momento di forte emozione dire di più. Un risultato che appaga pienamente gli sforzi profusi per l'affermazione dell'innocenza di un uomo detenuto da 19 anni» il commento degli avvocati Ricci e Salis.

Vanna Licheri, possidente di 68 anni, di Abbasanta (Oristano), venne rapita nel suo podere il 14 maggio 1995 e non fu più ritrovata. La morte della donna sarebbe avvenuta nell'ottobre 1995 quando cessarono i contatti fra rapitori e familiari.

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community