Un’amatriciana alla sarda Serata in ricordo di Filippo

Sabato in piazza Vittorio Emanuele una gara di solidarietà per la famiglia Sanna La manifestazione organizzata dalla Coldiretti e dal Centro commerciale naturale

NUORO. Un’amatriciana sarda (con gnocchi, guanciale e pecorino), vino a volontà, cantine e aziende che offrono gratuitamente i loro prodotti e un concerto live per “Un’amatriciana per Filippo, vittima del terremoto del 24 agosto”, in programma sabato. La serata di beneficenza, dedicata a Filippo Sanna, lo studente nuorese estratto vivo dalle macerie della sua casa ad Amatrice e morto in ospedale dopo giorni di agonia, è stata fortemente voluta dalla Coldiretti Nuoro-Ogliastra e dal centro commerciale naturale di corso Garibaldi, con il patrocinio del Comune e della Pro loco nuorese. L’appuntamento è per sabato, dalle 18, in piazza Vittorio Emanuele, nel piazzale davanti all’Exmè.

«Ancora una volta la città si stringe alla famiglia Sanna nel ricordo di Filippo, a testimonianza dei valori di solidarietà che permeano questa comunità», ha esordito il sindaco Andrea Soddu, nella conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa che si è svolta ieri all’Exmé.

«Non è la prima volta che Nuoro dimostra di avere un cuore grande, di avere la capacità di reagire in occasioni straordinarie – ha ricordato il sindaco –. È già successo qualche settimana fa quando la Nuoro Basket Vecchie Glorie ha organizzato una serata di solidarietà per la famiglia Sanna. In quell’occasione era sceso in campo anche il papà di Filippo, Mario, che ha giocato con i vecchi compagni di squadra della Pallacanestro Nuoro. Sabato prossimo la città potrà dimostrare ancora una volta quanto è grande il suo cuore». Il sindaco ha poi ringraziato la Coldiretti per l’iniziativa, e tutte le imprese che hanno aderito alla manifestazione. «Il ricavato della vendita dei piatti e dei vini andrà interamente alla famiglia Sanna – ha sottolineato il sindaco –. Lo hanno deciso le aziende che offriranno gratis la pasta, i formaggi e i vini». Anche i commercianti del corso Garibaldi faranno la loro parte. «I negozi resteranno aperti fino alle 22. Tutta la città è vicina a Mario Sanna, a sua moglie Stefania, ai fratelli di Filippo Irene e Riccardo», ha detto Salvatore Piredda, il presidente del Centro commerciale naturale.

Soddisfatto anche il presidente della Coldiretti nuorese Simone Cualbu «per la sensibilità dimostrata ancora una volta da tutti i soci».

Gli chef degli agriturismi che hanno risposto alla chiamata in campo (Istentales di Nuoro, Francolovai di Fonni, Sedilesu di Mamoiada e Su Selianu) promettono di sorprendere gli ospiti della cena con due piatti: un’amatriciana alla sarda – gnocchi con guanciale e pecorino – per gli adulti (al costo di 10 euro con un bicchiere di vino) e un piatto di malloreddus per i bambini (5 euro). Non mancherà il vino offerto dalle cantine Vike Vike di Simone Sedilesu, Antonio Fancello, Giovanni Spanu e Su Solianu. Dopo aver acquistato il calice per la degustazione (3 euro) il vino sarà venduto al prezzo di 1 euro a bicchiere. I prodotti

per la cena sono offerti dai produttori del mercato Campagna amica, dalla Cocesa, e dall’azienda “Io sono sardo”.

La serata terminerà con un concerto live. Tra gli artisti Davide Guiso, Francesca Lai, Sos Tenores di Orosei, Totore Chessa, Giampaolo Piredda, Antonio Mastio. ( g.z.)

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller