omicidio colposo

Anziano investito in centro, donna di Orosei assolta

OROSEI. Assolta perchè il fatto non sussiste. Dopo quattro, lunghissimi anni, la vicenda giudiziaria che ha visto sul banco degli imputati una donna di Orosei, Antonella Rosu (difesa dagli avvocati...

OROSEI. Assolta perchè il fatto non sussiste. Dopo quattro, lunghissimi anni, la vicenda giudiziaria che ha visto sul banco degli imputati una donna di Orosei, Antonella Rosu (difesa dagli avvocati Fabio Varone e Giuseppe Farci), accusata di omicidio colposo per la morte di Salvatore Falqui, si è chiusa ieri, poco dopo le 13, con la lettura del dispositivo da parte del giudice monocratico Mariano Arca. La difesa attraverso una perizia cinematica è riuscita a ricostruire la dinamica dell’incidente e a dimostrare l’innocenza dell’imputata accusata della morte di un anziano del paese.

Decesso che, però, secondo la perizia medico legale, sarebbe stato causato non dalle ferite riportate a seguito dell’investimento bensì da un problema cardiaco. Anche il Pm, Manuela Porcu, ieri alla fine della discussione, ha chiesto l’assoluzione per l’imputata.

I fatti contestati ad Antonella Rosu risalgono al 2009. Investito alle 8 della mattina mentre attraversava la strada fuori dalle strisce pedonali Salvatore Falqui sembrava non aver subito grossi traumi. «Non l’ho visto perchè abbagliata dal sole» aveva detto da subito l’imputata.

L’anziano

presentava una ferita al capo ma non aveva perso conoscenza. Anche all’arrivo al pronto soccorso di Nuoro le sue condizioni non erano sembrate particolarmente serie, tanto che dopo le prime cure era stato ricoverato in reparto. La situazione era però era precipitata nel pomeriggio.

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community