La start-up sulla pompìa porta 35mila euro a scuola

Siniscola, primo premio del Banco di Sardegna agli studenti dello Scientifico Per i ragazzi del Pira borse di studio e 10mila euro per realizzare il loro progetto

SINISCOLA. L’istituto di istruzione superiore Michelangelo Pira fa di nuovo centro: la giuria della tredicesima edizione del concorso “Il Banco di Sardegna per la Scuola” ha assegnato infatti il primo premio agli studenti della quinta A del liceo scientifico per il progetto “Golden Citrus Pompìa”. L’ambizioso progetto realizzato dagli studenti baroniesi sarà premiato lunedì prossimo a Sassari nella sala Siglienti del Banco di Sardegna con borse di studio agli studenti vincitori pari a 25.000 euro ed un’ulteriore riconoscimento di 10.000 euro per la realizzazione della prima start-up sulla pompia.

Grazie a questo riconoscimento, l’istituto si conferma ancora una volta al vertice di percorsi didattici innovativi che trovano concreta realizzazione attraverso le pratiche del cooperative learning, del problem solving e dell’alternanza scuola lavoro. Un’ulteriore conferma, quindi, dell’importanza e della validità di promuovere e valorizzare i frutti de “sa pompia”, l’agrume che caratterizza il territorio della Baronia. Tra le tante idee originali, gli studenti del liceo hanno scelto il progetto che più rispondesse ai loro ideali e all’ idea di impresa. È stata quindi costruita un’azienda agroalimentare incentrata sulla coltivazione, produzione e commercializzazione de Sa pompia siniscolese con l’obiettivo di tornare al territorio per poter valorizzare un prodotto sconosciuto al grande pubblico, ma che ha grandissime potenzialità. Il frutto, che rappresenta un unicum del territorio baroniese, conosciuto in tutto il mondo nelle sue ricette tradizionali de “sa pompia prena” e de “s’aranzata”, nelle mani degli alunni ha trovato nuove declinazioni eno-gastronomiche con la produzione di marmellate, tisane, liquori e addirittura con la Goldella, caramella dalle proprietà organolettiche e farmaceutiche. Grandissima la soddisfazione del dirigente scolastico Vincenzo Di Giacomo che esalta l’importanza formativa e culturale del progetto, che ha visto gli alunni protagonisti attivi di un percorso di promozione e valorizzazione della cultura d’impresa, partendo dalle potenzialità del territorio siniscolese Un progetto frutto dell’accurato lavoro di ricerca degli studenti originari di Siniscola, Posada , Torpè, Lodè e Budoni e portato avanti non senza difficoltà. Realizzato anche un accattivante sito internet www.goldencitruspompia.it con materiale multimediale prodotto nel corso del progetto. Gli alunni, guidati dal referente, hanno dato tangibile dimostrazione delle loro competenze multidisciplinari nella realizzazione del sito che illustra tutte le opportunità di crescita economica, sociale e culturale di un’impresa di eccellenza dell’agrolimentare. Le prelibatezze della pompia, secondo gli alunni “oro giallo” della Baronia, si fondono con la tradizione del canto a tenore. Dopo una lunga ricerca etnografica, gli studenti hanno riscoperto e registrato l’antico canto a tenore della pompia, cantato e ballato nella suggestiva corte della Chiesa del Rosario. Assieme al referente Sebastiano Lai, hanno lavorato Salvatore Baragliu, Eleonora Camboni, Andrea Carta, Jacopo e

Michele Chessa, Giulia Contu, Rossana Deledda, Martina Dettori, Luca Federico, Samuel Fronteddu, Jacopo Giulini, Katia Meloni, Luigi Murru, Salvatore Orlando, Andrea, Federica e Giovanni Pau, Pietro Piras, Laura Porcheddu , Roberta Puddu, Simone Saiu, Davide Sini, Luca Trubbas e Pietro Zarra.

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller