Oliena e Dorgali firmano il rilancio di Tiscali

Stop alle polemiche attorno alla competenza territoriale del sito ambientale La sindaca Fancello: «Lavoreremo insieme ai nostri vicini per il nuovo progetto»

DORGALI. Forse è stata messa la parola fine alle polemiche tra i comuni di Dorgali e Oliena per il sito di Tiscali che ricade per il 90 per cento in territorio di Dorgali. Nel progetto finanziato dalla regione con 800 mila euro al comune di Dorgali per la valorizzazione della famosa dolina, Oliena entra come interlocutore. «Cercheremo di lavorare insieme anche sulla viabilità di accesso al sito sia lato Dorgali che Oliena», commenta la sindaca Maria Itria Fancello. «Venerdi scorso – aggiunge – si è tenuto un incontro a Tiscali. In sostanza la cosa importante da dire è che, Dorgali è destinatario di un finanziamento per la valorizzazione paesaggistica del sito di Tiscali».

A proposito di polemiche dice: «Quando noi ci siamo insediati lo scorso anno conoscevamo solo la vicenda delle polemiche con Oliena che leggevamo sui giornali ma non avevamo ben capito che tutto ciò che era stato fatto fino a quel momento era stato fatto senza mai interpellare il comune di Oliena. Visto e considerato che i confini servono a gran poco, cioè stabilre dove passa o non passa il confine. Serve non sappiamo bene a chi, perché di fatto al turista che arriva interessa poco sapere se Tiscali è di Dorgali o no: gli interessa visitare il sito e basta».

All’incontro di venerdi hanno partecipato il vicesindaco Cipriano Tendas di Dorgali e l’assessore all’ambiente di Oliena, Valentino Carta , che afferma: «Tiscali è un patrimonio collettivo. Basta con le lotte di campanile e con la guerra di confini. Archiviata l’idea di installare a Tiscali un centro commerciale, di costruire scalinate ripartiamo da intenti e progetti condivisi. Con il municipio dorgalese abbiamo allo studio una serie di interventi, ispirati alla valorizzazione e alla tutela di un monumento, che abbiamo il dovere di consegnare intatto alle future generazioni. Si parla, quindi di dae accessibile il villaggio con una sentieristica di più facile percorrenza, di consentire ai visitatori di fruire pienamente della bellezza dei luoghi, recuperando e salvaguardando le testimonianze presenti e magari ipotizzando nuovi scavi». «Abbiamo ritenuto importante collaborare con il comune di Oliena – conferma Itria Fancello – in modo da utulizare quel finanziamento in modo congiunto . Evitiamo le lotte, evitiamo littigate e di finire sui giornali per cose poco felici, invece collaboriamo insieme in modo che Tiscali sia patrimonio di tutti, ovunque ricada il limite amministrativo è patrimonio di tutti. Collaboriamo insieme per studiare soluzioni che valorizzino il percorso per arrivare a Tiscali e il sito stesso, sia arrivando da Dorgali sia arrivando da Oliena».

Fancello precisa che Dorgali rimarrà capofila del progetto ma nello stesso verrà inserito anche Oliena come parte in causa: «Riscriveremo il progeto insieme». Si tratta di un finanziamento di circa 800 mila euro per la valorizzazione del sito. «Erano stati ipotizzati una serie di interventi anche se si era ancora in fase preliminare per cui erano previste delle passerelle per migliorare la viabilità interna. Era compresa una piccola variazione del

percorso per una migliore fruibilità del sito; prevista una parte di messa in sicurezza con larealizzazione di staccionate e reti di sicurezza, la sistemazione e il miglioramento della biglietteria , la creazione di un punto di primo soccorso nel sito, il miglioramento della cartellonistica.

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community