Al via sabato le rassegne zootecniche

Si parte da Ozieri, poi il 29 appuntamento ad Arborea. La grande chiusura a Macomer con la mostra degli ovini sardi

MACOMER. Macomer, Ozieri e Arborea fanno rete per dare respiro e valenza regionale alle rassegne zootecniche che si terranno tra fine aprile e i primi di maggio nei tre comuni. Le manifestazioni sono state presentate ieri nel corso di una conferenza stampa alla quale sono intervenuti Manuela Pintus sindaco di Arborea, Leonardo Ladu di Ozieri, il sindaco di Macomer Antonio Succu, e i rappresentanti delle associazioni di categoria degli allevatori, il presidente di Ara e Assonapa Stefano Sanna, il direttore dell’Aras Sardegna Marino Contu, Aldo Manunta dell’Apa di Cagliari e Sassari e Mario Bitti di Apa Nuoro e Ogliastra.

Sabato aprirà il calendario delle rassegne la mostra regionale dei bovini da carne di razza Charolaise e Limousine di Ozieri, che si concluderà domenica 23 aprile. Per i bovini da latte di razza Bruna e Frisona l’appuntamento è ad Arborea sabato 29 e domenica 30 aprile. Chiuderà Macomer con la Mostra regionale degli ovini della razza sarda che prenderà il via il 5 maggio e si concluderà domenica 7.

Il sindaco di Macomer, Antonio Succu, ha definito le rassegne «risorse da valorizzare», obiettivo che si può raggiungere meglio se i comuni che le organizzano e le ospitano creano una rete di impegno e collaborazione. Per certi aspetti l’incontro di Macomer segna il superamento della contrapposizione di campanile che in passato ha caratterizzato le manifestazioni. Il sindaco di Arborea Manuela Pintus ha ricordato che attorno alla mostra dei bovini da latte ruotano anche altri due eventi importanti, la mostra delle macchine agricole e la sagra delle fragole. Ha ricordato inoltre che l’anno prossimo ricorre il centenario della fondazione di Arborea. Leonardo Ladu, sindaco di Ozieri, ha sottolineato l’importanza del «fare insieme», utile e necessario per «dire cose nuove alla Sardegna e alla Regione». Ha detto ancora che i tre eventi sono l’espressione significativa del mondo rurale sardo e di ciò che è capace di fare. «Ci mettiamo insieme – ha concluso – per dire che ci siamo e vogliamo attenzione». Il vice sindaco di Macomer, Rossana Ledda, ha curato l’organizzazione della fiera degli ovini con Ara e Assonapa, ma sta curando soprattutto quella dei prodotti di filiera, carne, formaggio e latte con l’obiettivo di «promuovere il mondo del lavoro agropastorale legato alla terra». Il sindaco Succu ha ricordato che i comuni investono risorse proprie nell’organizzazione e auspica il sostegno della Regione verso le iniziative che promuovono la Sardegna intera. Aldo Manunta dell’Apa di Cagliari e Mario Bitti dell’Apa di Nuoro hanno spiegato che le mostre sono il risultato dell’attività di un anno.

Mario Contu, direttore dell’Ara, ha parlato dei convegni su innovazione e informazione nei diversi settori dell’allevamento. Stefano Sanna, presidente di Ara e Assonapa ha spiegato invece che gli allevatori investono risorse per partecipare e che le rassegne premiano l’impegno. (t.g.t.)

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PROMOZIONI PER GLI AUTORI, NOVITA' ESTATE 2017

Pubblicare un libro, ecco come risparmiare