Ottana, acqua sporca dai rubinetti delle case: allarme del Comune

A farsi interprete delle lamentele dei cittadini è il vice sindaco Del Rio: «Importante è tutelare la salute dei cittadini»

OTTANA. Allarme acqua sporca a Ottana, dove, dai rubinetti delle case di alcuni rioni del paese, sgorga un liquido giallastro. Il fenomeno, che perdura da una quindicina di giorni, si estende dalle case di via padre Mario Del Rio, nella periferia nord dell’abitato, a quelle delle vie Santa Maria e Grazia Deledda, nel quartiere delle case popolari, passando per le case e gli esercizi pubblici di viale Repubblica e delle vie adiacenti. Numerose segnalazioni sono state fatte agli uffici del Comune da parte di numerosi cittadini allarmati non solo per il colore dell’acqua, ma anche per il deposito di uno strano pulviscolo che si deposita nei boccali e nei bicchieri una volta prelevata l’acqua dal rubinetto. A farsi interprete delle lamentele dei cittadini è il vice sindaco, Roberto Del Rio, che lancia l’allarme sulla non potabilità dell’acqua e ribalta il problema sulla gestione dell'acquedotto pubblico da parte di Abbanoa. «Il flusso che sgorga dai rubinetti – dice l’esponente della giunta guidata dal sindaco Franco Saba – si connota per un colore giallastro. Credo che, a questo punto, si ponga un fondato problema di tutela della salute pubblica se consideriamo che quella che sgorga in questi giorni dai rubinetti di Ottana è la stessa acqua che viene comunemente utilizzata per soddisfare le esigenze nutrizionali e di igiene della persona. Il problema – continua il vice sindaco – si è presentato da circa quindici giorni e persiste in misura sempre più grave tanto che molti sono costretti a comprare l’acqua imbottigliata non solo per bere, ma anche per le esigenze personali. Ma a destare preoccupazione – prosegue Roberto Del Rio – non è solo il colore dell’acqua, ma soprattutto il deposito che si forma nel boccale a distanza di 24 ore dalla raccolta come è stato documentato in un prelievo fatto dieci giorni fa da rubinetto di una casa». Il vice sindaco di Ottana chiama in causa Abbanoa. «Il gestore

unico della Sardegna – sottolinea Del Rio, che è anche assessore al Bilancio – dovrebbe quanto meno rispondere anche dell’esatto adempimento contrattuale, visto che mai viene concessa alcuna agevolazione ai contribuenti in caso di situazioni come quelle che si stanno verificando a Ottana».

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

LE GUIDE DE ILMIOLIBRO

Corso gratuito di scrittura: come nascono le storie