Una borsa di studio per Mereu 

Il lavoro degli studenti premiato in ricordo del giovane speleologo scomparso

NUORO. Il lavoro dei docenti e degli studenti della quinta A dell’Ipsia è stato premiato con una borsa di studio da mille euro che il Gruppo grotte nuorese ha voluto dedicare al ricordo e alla memoria di Luigi Mereu, un giovane imprenditore nuorese con una grande passione per la speleologia che era morto il 18 settembre del 2014 mentre, insieme agli altri amici del Gruppo grotte, aiutava gli astronauti dell’Esa che si addestravano all’interno di Su Bentu. Era stato un incidente terribile, quello che era costato la vita al giovane speleologo che oltre a quello per le grotte contivava anche l’interesse per la musica, la fotografia e la natura in ogni suo aspetto.

L'incidente nel quale aveva perso la vita, era avvenuto a circa 700 metri dall'ingresso della cavità carsica. Mereu, per un secondo fatale, aveva perso la presa sulla roccia ed era precipitato nel vuoto facendo un volo di circa 20 metri sotto gli occhi disperati dei suoi compagni di avventura, impotenti di fronte alla tragedia. I soccorsi erano stati immediati ma purtroppo per giovane speleologo non c’era stato nulla da fare: era morto dopo poco.

Sono passati quasi tre anni da quel terribile incidente dentro la grotta, e quel grande dolore, nel frattempo, è confluito
e si è trasformato in un progetto dal grande valore scientifico: quello che hanno concluso nelle ultime settimane gli studenti dell’Ipsia insieme ai loro docenti e agli stessi soci del Gruppo grotte. Un progetto che porterà per sempre anche il grande sorriso di Luigi Mereu. (v.g.)

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller