Dopo l'incendio in Ogliastra Trenino Verde addio: annullate tutte le corse del 2017

Nel rogo di Villagrande Strisaili distrutte 3.600 traversine, impossibile continuare il servizio sulla tratta Arbatax-Gairo Taquisara

ARBATAX. «Per questa stagione, si può dire addio alla tratta del trenino verde fra Arbatax e Gairo Taquisara a causa delle circa 3700 traversine bruciate dall'incendio di fine luglio a Villagrande Strisaili, in zona Tricarai, ai confini con Tortolì. Da parte mia un "caloroso" abbraccio ai piromani, che stanno distruggendo tutto».

Franco Marras, amministratore unico dell'Arst non la manda certo a dire dopo avere confermato che la stagione del trenino verde, per quanto attiene l'Ogliastra - visto che della tratta Arbatax-Mandas, che era stata divisa in due resta solo la Mandas-Seui - è terminata il 25 luglio 2017, giorno del terribile rogo che ha distrutto oltre mille ettari di coltivazioni, bosco, macchia mediterranea. Oltre a circa 1700 metri di traversine della linea ferrata. E ha fermato i viaggi del trenino verde solo dopo cinque settimane dall'inizio. Dopo la chiusura del 2016 la tratta Arbatax-Mandas, quest'anno, divisa in due, ha visto l'Arbatax-Gairo Taquisara (e viceversa) avere inizio dal 18 giugno, e sarebbe dovuta andare avanti o fino al 10 settembre, tutti i giorni, escluso il martedì.

«Purtroppo - prosegue l'amministratore unico dell'Arst - a causa di questo terribile incendio ci siamo "bruciati" un'annualità, delle tre, da cinque milioni, previste in Finanziaria. Avevamo già ordinato, per altri interventi nell'isola, 5mila traversine diversi mesi fa, ma arriveranno soltanto a settembre inoltrato. Per cui, il collegamento Arbatax-Gairo Taquisara, per quest'anno finisce qui, visto che era stato prevista la conclusione dello stesso per il 10 settembre».

Già il 27 luglio, due giorni dopo l'incendio, l'Arst aveva comunicato: «A seguito dell'incendio avvenuto in data 25 luglio 2017 nel tratto compreso tra Tortolì e Elini, si comunicato «la sospensione dei viaggi del trenino verde sulla linea Arbatax - Gairo Taquisara e viceversa fino al ripristino della percorribilità della tratta».

Anche il sindaco di Tortolì-Arbatax, Massimo Cannas, è imbufalito per quanto accaduto. «Non è possibile che dopo tanti di mes di riunioni con altri amministratori, operatori turistici, Regione e Arst, a causa del gesto criminale di qualche piromane, la tratta ferroviaria Arbatax-Gairo Taquisara venga soppressa dopo solo cinque settimane, quando invece avrebbe dovuto essere operativa fino al 10 settembre. Un intero territorio perde uno

dei più grandi attrattori turistici. E tantissimi operatori turistici e altre attività imprenditoriali che ruotano attorno a questa tratta ferroviaria, subiranno ora gravi contraccolpi economici. A tutto questo deve essere sommato il gravissimo danno d'immagine per l'intera area ogliastrina».

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro