Legambiente promuove il mare della Baronia

Anche quest’anno Siniscola e Posada hanno superato l’esame di Goletta verde I sindaci Farris e Tola: «L’eccellenza ambientale del nostro territorio va tutelata»

SINISCOLA. Anche quest’anno il mare della Sardegna è il migliore d’Italia. I dati elaborati e diffusi dalla Goletta verde di Legambiente, indicano infatti che solo in cinque località dell’isola (su 29 verificate) sono state rilevate cariche batteriche elevate. Si tratta delle foci di cinque fiumi controllati di recente e dislocati in prevalenza nella costa occidentale tra Fluminimaggiore e Alghero. Sul versante orientale, gli unici problemi sono stati riscontrati in Ogliastra alla confluenza a mare del rio Foddeddu. Promosse a pieni voti invece le spiagge della baronia e della bassa Gallura. Posada e Siniscola comuni che sventolano sui propri lidi la bandiera delle cinque vele rilasciato dal Touring club, passano l’esame con il massimo dei voti.

Bene anche Cala Gonone, Budoni con Porto Ottiolu e San Teodoro con Cala d’Ambra. Il rio Siniscola alla foce di Graneri e quello di Posada nella zona di PedraNiedda, non presentano alcun segno d’inquinamento, le acque reflue che vengono sversate dopo il processo di depurazione, non incidono quindi minimamente sulla qualità delle acque marine ed i tanti vacanzieri che in questi gironi affollano le spiagge possono continuare tranquillamente a fare il bagno in tutta tranquillità. Le analisi di goletta verde, si aggiungono a quelle periodicamente effettuate da Arpa Sardegna sia nelle spiagge che in mare aperto e certificano l’ottimo stato di salute del mare.

«Abbiamo ottenuto per la prima volta le cinque vele e questo ci riempie d’orgoglio – dice il sindaco Gian Luigi Farris – I risultati di Legambiente ci fanno piacere, noi cerchiamo in ogni maniera di tutelare l’ambiente, la risorsa primaria del nostro territorio con giornate ambientali coinvolgendo scuole e cittadini. Siamo molto attenti al litorale e al sistema dunale di Capo Comino in particolare». Soddisfatto anche l’assessore all’ambiente Bellu: «Le nostre acque non presentano segni di inquinamento, un ottimo segnale turistico e di promozione anche per il futuro. Dobbiamo proseguire con il lavoro di conservazione dell’ambiente e sensibilizzare soprattutto le nuove generazioni». Per dieci anni consecutivi nell’olimpo delle migliori spiagge, anche a Posada si respira soddisfazione dopo la diffusione dei dati. «I dati di Legambiente che
si affiancano a quelli della Regione sulla qualità delle nostre acque marine e fluviali – dice il sindaco Roberto Tola – dimostrano l’eccellenza ambientale del nostro territorio. Allo stesso tempo però, occorre vigilare e monitorare continuamente affinché sia sempre garantita la qualità».

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro