Le scuole barbaricine evitano nuovi ridimensionamenti

Situazione invariata da Tonara a Gavoi fino a Fonni e Orani. Orgosolo mantiene i numeri con circa 110 bimbi all’Infanzia

TONARA. Sta per iniziare il nuovo anno scolastico e anche in Barbagia, fra meno di dieci giorni, suonerà la campanella per i bambini e le bambine della scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado. Quest’anno nessuna novità di rilievo relativa al piano di dimensionamento scolastico. Si conferma il quadro gestionale degli anni passati, con Ovodda che pur avendo espresso la volontà di passare sotto Gavoi appena un anno fa, starà ancora sotto Tonara.

Nonostante le numerose postazioni di dirigente scoperte (il Miur a breve darà attuazione al concorso per individuare i dirigenti che mancano), e gli inevitabili incarichi di reggenza che comportano grossi carichi di lavoro per i presidi che si devono occupare di più istituti comprensivi, si procede con tranquillità verso l’avvio delle lezioni. Tutti gli istituti comprensivi rispettano i parametri richiesti dal piano di dimensionamento scolastico.

L’unico a lavorare in deroga, perchè ha meno di 400 alunni è l’istituto comprensivo di Tonara, che comprende anche Ovodda, Teti e Tiana.

«A Teti e Tiana – spiega il reggente Giuseppe Carta, dirigente anche nell’istituto di Orani – grazie al fatto che hanno unito le forze stabilendo la primaria da una parte e la secondaria di primo grado dall’altra, ci sarà un’unica pluriclasse delle medie a Teti, e due pluriclassi delle elementari a Tiana».

Sezioni complete invece a Ovodda e Tonara, così come nell’istituto comprensivo di Fonni-Mamoiada, paesi che da due anni si sono uniti in un’unica gestione scolastica, come spiega il preside Antonio Fadda. Per quanto riguarda l’istituto comprensivo di Gavoi, il nuovo anno scolastico vede la conferma della unica pluriclasse alle primarie di Ollolai, così come si dovrebbe confermare la situazione dell'anno scorso anche per Olzai. Stessa organizzazione in linea di massima anche a Gavoi. Situazione unica quella di Orgosolo, che è senza dubbio è il Comune che continua a mantenere i numeri, con circa 110 bambini che frequentano la scuola dell’Infanzia e un istituto comprensivo tutto per se. Fresco di nomina il preside Antonio Alba spiega: «Stiamo predisponendo tutte le attività per dare avvio a questo nuovo anno scolastico, con 5 sezioni nella scuola dell'infanzia, dieci nella scuola primaria e 7 classi nella scuola secondaria di secondo grado». Anche per Sarule e Orani (che con Oniferi formano unico istituto comprensivo) si riconferma la situazione dell’anno precedente, così come per Oniferi che da diversi anni deve rapportarsi con le pluriclassi. Infatti «quest’anno ci saranno due pluriclassi alle elementari e una alle medie»,
fa sapere ancora il professor Giuseppe Carta. Infine l’istituto comprensivo di Orotelli-Ottana, avrà 6 classi a Orotelli e 5 a Ottana per quanto riguarda la primaria, tre classi a Orotelli e tre a Ottana per quanto la secondaria di primo grado. Stessi numeri per la scuola dell'infanzia.

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro