Loculi, bomba davanti alla casa di un'agente della polizia locale

Attentato nella notte: un ordigno artigianale ha scardinato la porta dell'abitazione in quel momento vuota

LOCULI. Una bomba artigianale è esplosa la notte scorsa davanti all'abitazione di un agente della polizia municipale di Loculi. La deflagrazione è avvenuta intorno alle due davanti al portone della casa, per fortuna al momento disabitata, ma solo alle sette sono stati avvertiti i carabinieri che hanno inviato su posto gli artificieri.

La porta dell'efificio è stata scardinata e danni ci sono stati alle scale dell'androne. Nell'abitazione vivono Tonia Tomainu, 56 anni, agente della poizia municipale di Loculi, e il marito Antonio Maria Chessa di 60 anni dipendente di Abbanoa.

La coppia non era in casa in quanto aveva trascorso la notte in un abitazione di campagna. Di questo, secondo le prime indagini, sicuramente erano a conoscenza gli attentatori

che hanno quindi agito indisturbati. Danni si sono cerificati anche nelle case prospicenti. Sul posto i carabinieri della stazione di Irgoli, insieme ai militari di Siniscola e della Squadriglia di Monte Pizzinnu che hanno avviato le indagini per rintracciare gli autori dell'attentato.

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista