le altre proposte 

Dal sistema museale al vecchio faro di Capo Comino

NUORO. Nell’incontro di lunedì in Provincia per la firma della prima fase del Piano di rilancio del Nuorese è stato posto l’accento sui progetti attualmente in fase di istruttoria da parte della...

NUORO. Nell’incontro di lunedì in Provincia per la firma della prima fase del Piano di rilancio del Nuorese è stato posto l’accento sui progetti attualmente in fase di istruttoria da parte della Regione. Il piano prevede uno stanziamento complessivo di 55 milioni, dunque ulteriori 26 rispetto ai 30 già assegnati il 9 ottobre ai primi 15 progetti. Di seguito in sintesi cinque dei sette progetti attualmente sotto esame.

Faro di Artora. È il vecchio faro di Capo Comino, situato a breve distanza dal “nuovo” che sorge sul promontorio roccioso. Si trova a circa trecento metri d’altezza ed è stato ristrutturato da alcuni anni, ma mai utilizzato. È incluso nell’area Sic (sito di interesse comunitario) Berchida-Bidderosa. L’obiettivo è la creazione di un polo scientifico per lo studio dell’area marina. La proposta è del Comune di Siniscola.

Geoarnet. Il progetto vuole sviluppare e coordinare l’offerta turistica delle aree centrali del Parco geominerario della Sardegna (Orani, Lula e Gadoni), attraverso la realizzazione di un centro di coordinamento all’interno del Museo Nivola a Orani e la realizzazione di itinerari specifici. Proposta del Comune di Orani.

Distretto culturale. Lo propone la Camera di commercio. È incentrato su Nuoro e undici comuni del territorio.

Sistema museale. Proposto dalla Provincia di Nuoro, vuole creare una rete integrata e condivisa
dei principali musei del capoluogo e del territorio.

GustaNuoro. È un progetto mirato alla valorizzazione turistica del patrimonio enogastronomico e prevede lo sviluppo di itinerari dedicati. Proposta di Comune di Posada, Parco di Tepilora e Provincia. (p.me.)

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro