Aritzo, addio a Mario Paba storico priore di sant’Isidoro

ARITZO. Lo storico priore di Sant’Isidoro, non c'è più. Un brutto male se l’è portato via in una fredda sera di ottobre, dopo una dura lotta. Quelle energie Mario Paba le spendeva per aiutare gli...

ARITZO. Lo storico priore di Sant’Isidoro, non c'è più. Un brutto male se l’è portato via in una fredda sera di ottobre, dopo una dura lotta. Quelle energie Mario Paba le spendeva per aiutare gli altri e organizzare l’amatissima festa di sant'Isidoro o per la compagnia di caccia. Dove c’era Mario “de Modini” si respirava allegria ed un senso di positività che lo accompagnava in tutte le situazioni. Lavorava in campagna con il fratello Franco; non c’era una sola famiglia ad Aritzo che non si rivolgesse a loro per le attività agricole. E quanto c’era la neve, Mario era sempre lì, col suo trattore pronto a dare una mano. Memorabili le feste di sant’Isidoro di cui per anni ha retto il priorato; era una tradizione che la famiglia de “Modini” offrisse il suo giogo di buoi per il carro a festa. Mario era sempre il protagonista. Era un’istituzione. Per questo tutta Aritzo, con centinaia di persone di Desulo, Tonara, Belvì e Gadoni si sono
radunate per accompagnarlo nel suo ultimo viaggio e rendergli omaggio, recando persino il feretro a spalle fino al cimitero. E poi confortando la moglie i figli, la famiglia e l’anziana madre che non smettevano di ringraziare tutti per quell’infinito e caloroso abbraccio. (g.m.)

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro